Il melograno, frutto che a Capodanno porta fortuna

Il melograno è il frutto della fortuna, fertilità e abbondanza, per questo è l’alimento simbolico del Capodanno. Tra miti e tradizioni, scopriamo le caratteristiche di questo frutto.

Melograno (Pixabay)
Melograno (Pixabay)

Il melograno è una pianta appartenente alla famiglia delle Lythraceae, originaria della regione compresa tra l‘Iran e la catena himalayana, oltre presente sin dall’antichità nel Caucaso e nell’intera Macchia mediterranea. Il frutto viene chiamato anche melagrana, ovvero il frutto prodotto dalla pianta del melograno, una bacca unica nel suo genere che nasconde numerosissimi arilli, o chicchi, stimati intorno i 600. Questi sono caratterizzati da una polpa succosa superficiale il cui colore può variare dal bianco al rosso sangue.

La melagrana ha molteplici benefici salutari e alimentari.

Ti potrebbe interessare anche -> “Fondi di caffè come fertilizzante, quali piante lo preferiscono?”

I lati positivi e fortunati del melograno, leggende e tradizioni

Melograno (Pixabay)
Melograno (Pixabay)

Al melograno sono associati benefici in riferimento alla riduzione del peso, al controllo del colesterolo, al miglioramento delle difese immunitarie e della circolazione. Protegge anche dai tumori, in particolare da quello alla prostata e dai linfomi, grazie alle sue proprietà antiossidanti. E’ un frutto ricco di vitamina A e C, acqua, fibre, fruttosio e sali minerali.

Ti potrebbe interessare anche -> “Pesce e mercurio, come evitare di ingerire i metalli pesanti”

La melagrana si mangia prevalentemente cruda, molti, infatti, trovano impegnativo sbucciarla e preferiscono bere solo il liquido che viene estratto dalla polpa. E’ possibile trovare appositi utensili, i “spremi melograno”, grazie ai quali avremo sempre a disposizione sia succhi che delle spremute di melograno fresche e naturali. Il consiglio è di consumare una al giorno poiché un consumo eccessivo di questo frutto può determinare intossicazione.

Ti potrebbe interessare anche -> “È tutto cibo buono quello che mangiamo? Impariamo a consultare l’etichetta”

La tradizione popolare narra che la melagrana a tavola porti fortuna, ricchezza e lunga vita. Per questo motivo nella notte di San Silvestro è diventata usanza averlo in casa, che sia come semplice condimento di insalate o come centrotavola. Oggetto di miti e tradizioni rappresenta uno dei frutti sacri, infatti viene citato dalla Bibbia come uno dei sette frutti della terra promessa. Inoltre in alcune tradizioni è usanza durante la celebrazione del matrimonio spaccare il frutto per vedere a seconda dei chicchi fuoriusciti il numero dei figli che arriveranno.