Fondi di caffè come fertilizzante, quali piante lo preferiscono?

Anche i fondi di caffè possono essere usati come fertilizzante ed ecco cosa sapere per trarne benefici e non abusare nella sua applicazione.

polvere di caffè
polvere di caffè (fonte Pixabay)

Bevanda famosa in tutta al mondo, dal profumo intenso e aromatico, il caffè può essere utilizzato anche nel giardinaggio. I fondi di caffè infatti sono efficacissimi come fertilizzante se usati nel modo giusto e senza esagerare. Se non conosci tutti i benefici che le piante possono ricevere da questo concime naturale e come applicarlo, ecco tutto ciò che c’è da sapere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Le bucce di caffè diventano case e scuole, grazie ad una trasformazione particolare è possibile

C’è chi lo preferisce corto ed intenso e chi invece lo beve lungo e meno forte. In qualsiasi forma lo si preferisca, il caffè è in assoluto tra le bevande più consumate. Oltre a darci la giusta ricarica e combattere gli attacchi di sonno, la sua polvere viene usata in diversi modi. Nel settore beauty ad esempio, in molti usano i fondi per efficacissimi scrub ripulendo la pelle dalle impurità. E nel giardinaggio? Molte piante gradiscono “una tazza di caffè” ma, come per gli uomini, attenzione a non abusarne.

Fondi di caffè come fertilizzante: i benefici per le piante

ortensia blu
ortensia blu (fonte Pixabay)

Potrebbe essere definito un riciclo creativo applicato in cucina. I fondi del caffè non vanno infatti assolutamente buttati ma possono essere riutilizzati in diversi modi. I benefici che la polvere apporta a piante e ortaggi sono diversi ma, esistono alcune piante che gradiscono il caffè più di altre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Riciclo capsule caffè, cinque idee geniali per la propria casa

L’ortensia ad esempio, è tra le piante che gradisce questo fertilizzante naturale. Grazie al concime infatti i suoi fiori regalarono sfumature di blu intenso. Anche alcuni ortaggi preferiscono il caffè ad altri concimi. Tra tutti ricordiamo cetrioli, ravanelli, carote e patate: il caffè aggiunto alla semina aumenta l’efficacia della coltivazione. E le erbe aromatiche? I fondi aggiunti al terriccio di prezzemolo, basilico ed aglio regala foglie verdi e piante rigogliose.

Carote e ravanelli
Carote e ravanelli (fonte Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Bucce di banana, non buttarle mai più via, sono fondamentali per le tue piante

Ottimo repellente per le coltivazioni biologiche e naturali, il caffè può essere usato anche come compost. Aggiunto agli scarti organici, la polvere può essere un efficace concime da applicare al giardinaggio ed in agricoltura. Ma come dosarlo?

Fondi di caffè come fertilizzante: le quantità

caffè e acqua
caffè e acqua (fonte Pixabay)

Il consiglio sulle quantità da applicare è presto detto: come per l’uomo, anche in natura non bisogna abusare del caffè. I fondi infatti tendono a rendere il terreno maggiormente compatto con il rischio che resti umido a lungo e si creino delle muffe. Per una maggiore efficace, senza incorrere in rischi, si può rendere il caffè un fertilizzante liquido: la polvere mescolata all’acqua e lasciata in infusione per 24 ore, potrà poi essere usata per innaffiare.