Dove posizionare l’orchidea? Consigli utili per ricreare il suo habitat

Che abbiate una casa grande o un piccolo monolocale, grazie a questi consigli utili potrete posizionare l’orchidea correttamente.

Orchidea su davanzale
Orchidea su davanzale (fonte Simona Cp – Pinterest)

L’orchidea è una pianta tropicale e, proprio per questo motivo, la prima cosa necessaria da fare nel momento in cui si compra o si riceve è capire dove posizionarla. Trovare il posto giusto non è facile ma grazie ad alcuni consigli utili sarà tutto più semplice. Una volta trovato l’angolo perfetto del vostro appartamento, non dovrete più preoccuparvi di nulla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come annaffiare l’orchidea: i segreti da conoscere per non sbagliare

Infatti, se la pianta è esposta in maniera giusta, se si trova alla giusta temperatura in casa o all’esterno e se è annaffiata nel modo corretto, non avrà bisogno di particolari cure. Il posto gioca un ruolo fondamentale nella cura dell’orchidea ma quindi come riconoscere quello adatto alla pianta?

Dove posizionare l’orchidea? Il luogo perfetto

Orchidea da giardino
Orchidea da giardino (fonte gerbeaud.com – Pinterest)

In ogni appartamento esiste un luogo perfetto in cui posizionare l’orchidea e basta saperlo riconoscerlo per non sbagliare. Seguendo alcuni consigli utili e assolutamente pratici, la cura della pianta sarà molto più semplificata. Innanzitutto bisogna sapere che la pianta in oggetto deve vivere in un habitat tra una temperatura minima di 15° ad una massima di 32°. Il vostro compito sarà quindi ricreare tale clima tropicale, in inverno quanto in estate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea sfiorita, con questo rimedio casalingo la pianta tornerà a sbocciare

  • Luogo perfetto in inverno: durante la stagione più fredda, la pianta deve vivere all’interno ma la luce non deve mancare mai. Posizionarla quindi su un davanzale o vicino ad un balcone esposto a sud o a est, garantirà all’orchidea quelle 7-8 ore di luce quotidiana di cui necessita.
  • Luogo perfetto in estate: durante la stagione calda, bisogna assolutamente evitare l’esposizione ai raggi diretti. Pertanto, se l’orchidea è tenuta in giardino, è consigliabile posizionarla sotto un albero o sotto un appannato così da essere in ombra. Se tenuta in casa invece, bisogna cercare di esporla al nord e di proteggerla dalla luce diretta con l’utilizzo di una tenda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea in bagno, piccoli accorgimenti per mantenere la pianta sana

E’ importante non scoraggiarsi nel caso in cui non abbiate grandi spazi a disposizione. Se, ad esempio, vivete in un monolocale piuttosto buio, potrete compensare attraverso la luce artificiale: posizionando la pianta sotto due faretti per circa 12 ore al giorno, i risultati saranno garantiti ugualmente.