Tè verde, il rimedio antinfluenzale naturale per superare l’inverno

Il tè verde è il rimedio naturale che ci permetterà di contrastare l’influenza durante questo inverno. Bevanda di antica tradizione, scopriamo tutti i suoi benefici..

Tè caldo (Pixabay)
Tè caldo (Pixabay)

Il tè verde non è altro che una variante del tè, consistente in un infuso o un decotto ricavato dalle foglie della Camellia sinensis. Parliamo di una bevanda di antica tradizione, le sue origini risalgono al 2700 a.C. in Cina per le sue proprietà benefiche, veniva infatti utilizzato come medicinale. E’ importante, inoltre, distinguere che il termine “tè” si riferisce unicamente all’infuso ricavato dalle foglie giovani e dai germogli, quindi, quando in commercio troviamo tisane differenti nel gusto con questo nome, si riferiscono solo al concetto di bevanda calda. E’ ricco di proprietà che aiutano il sistema immunitario, vediamo quali..

Ti potrebbe interessare anche -> “Bucato perfetto, le buone abitudini per ottenere dei lavaggi sensazionali”

Il tè verde, differenze e proprietà benefiche

"<a href= “Non riesci ad andare di corpo? Stai sbagliando la posizione, la corretta è…”

Il tè verde è ricco di antiossidanti, utili per alleviare i sintomi da congestione; contiene magnesio, potassio, vitamina C, B1,B2 e altre componenti che vanno a rafforzare il nostro sistema immunitario. Inoltre, porta benefici al sistema cardiovascolare, diminuisce la formazione di coaguli, riduce la presenza di grassi e colesterolo nel sangue e rallenta lo sviluppo malattie coronariche, e al sistema respiratorio, risulta essere particolarmente utile contro gli effetti negativi del fumo.

Ti potrebbe interessare anche -> “Malva, la soluzione per il dopo feste: perché dobbiamo averla in casa”

Spesso è difficile distinguere il tè verde da quello nero e dal tè oolong. Ciò che li rende diversi dipende dalla lavorazione delle foglie:

  • le foglie del nero sono essiccate e fermentate
  • il tè oolong è parzialmente fermentato

Il tè verde, invece, non subisce alcun processo di fermentazione e di ossidazione, infatti le foglie sono sottoposte solo ad un processo di appassimento tramite l’uso del vapore, grazie al quale enzimi e fermenti vengono eliminati. Questo tipo di lavorazione è il motivo per il quale le foglie conservano la loro tonalità verde scuro, e non sono come quelle del tè nero, da cui differisce anche per il sapore, infatti presenta un gusto più amaro del tè nero.

Ti potrebbe interessare anche -> “Zafferano: una spezia dai molteplici benefici per la salute”

La tipologia di tè verde è indicata anche per la diminuzione di peso e aiuta la corretta diuresi, utile in caso di ritenzione idrica o di infezioni urinarie. Utile anche come anti-stress, è importante però dosare il quantitativo che assumiamo poiché contiene caffeina, quindi un abuso di questo infuso potrebbe portare ansia e insonnia.