Pistacchio a costo zero, basta un seme per avere l’intera pianta: gli step da seguire – VIDEO

Pistacchio a costo zero, non è una bufala. Basta un seme e pochi semplici passaggi per avere una pianta in casa. Ecco i passaggi da compiere.

Pistacchio in casa
Pistacchio (Pixabay)

Il pistacchio, chi non lo ama? La frutta secca per eccellenza che viene impiegata per preparare piatti di tutti i tipi. Bronte (CT) è tra i principali paesi produttori di pistacchio, denominato l’oro verde dell’Etna. Dai primi piatti ai secondi di carne e poi i dolci, il pistacchio è fondamentale per la gustosa cucina siciliana e non solo. Il celebre frutto è un prodotto pregio ed i costi soprattutto in alcuni periodi dell’anno lievitano.

Hai mai pensato di produrre la tua pianta di pistacchio in casa? Non è un’assurdità, ci sono metodi che consentono di averlo in casa a costo zero. Basta solo un seme di pistacchio ed eseguire con precisione alcuni semplici passaggi. Un’idea gustosa e innovativa, oltre che divertente. Non resta che scoprire i passaggi da seguire.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Coltivare pomodori utilizzando le uova. Semplicemente fantastico – VIDEO

Pistacchio, come produrlo in casa: gli step da seguire

Pistacchio in casa
Pistacchio (Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Kokedama, la tecnica giapponese per coltivare le piante senza vaso

Coltivare una pianta di pistacchio a costo zero è semplicissimo, occorre:

  1. Procurarsi dei pistacchi e privarli del suo guscio, ovviamente non tostati e salati perché in quel caso il seme è morto;
  2. Scegliere quelli integri, quindi non rotti o con cuticole mancanti;
  3. Prendere un bicchiere e riempirlo per metà di acqua, mettere i semi di pistacchio idonei per la coltivazione e lasciarli per 24 ore;
  4. Il seme, che ha raddoppiato le sue dimensioni ed il colore, è pronto per iniziare la fase della germogliazione;
  5. Preparare un sacchetto di plastica, un foglietto di carta, una vaschetta di plastica ed un foglio di alluminio;
  6. Prendere il foglio di alluminio, stendere la carta sopra e posizionare per bene i semi di pistacchio (dritti e ben incolonnati);
  7. Chiudere il foglio di carta e con uno spruzzino bagnare la zona interessata dai semi e chiudere a portafoglio anche l’alluminio senza danneggiarli;
  8. Posizionare l’involucro nella vaschetta di plastica e questa a sua volta dentro il sacchetto;
  9. Decorsi 10 giorni, riaprire l’involucro con l’alluminio per vedere a che punto sono i semi. Prenderli e posizionarli in un vaso. Va bene qualsiasi terreno si abbia in casa ma accertarsi che presenti i nutritivi utili per la pianta, in caso contrario integrare con concime, meglio se naturale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Coltivare le piante in cucina senza terreno. Non ci credi? Ti diciamo come – VIDEO

Riempito il vasetto con terriccio, creare un solco con la pinzetta dove inserire il seme: il germoglio sopra e la radice va posizionata sotto. Coprire delicatamente il seme e irrigare la pianta. Se è verde acceso e cresce velocemente vuol dire che avete fatto un ottimo lavoro. Non resta che godervi la vostra pianta.

PUOI VEDERE IL TUTORIAL DAL MINUTO 00:01 AL MINUTO 08:14