La Nasa scopre un oggetto misterioso. Il suo nome è Sedna, di cosa si tratta?

Si chiama Sedna ed è stato scoperto dalla NASA solo pochi anni fa. Scopriamo di più su questo oggetto misterioso.

sedna
Una rappresentazione del pianeta nano Sedna – Foto da NASA/JPL-Caltech/R. Hurt (SSC-Caltech)

Lo spazio è un luogo pieno di sorprese. Ogni giorno ci sono nuove scoperte che cambiano i paradigmi della scienza. Un esempio è il declassamento di Plutone da pianeta e pianeta nano. Questo declassamento è avvenuto a causa di una fantastica scoperta, un misterioso oggetto molto simile ad un pianeta nominato 90377 Sedna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Effetto Pauli. Cosa c’è di vero in questo misterioso fenomeno psicocinetico?

Il 90377 Sedna è un corpo celeste assimilabile ad un pianeta, scoperto nel 2003 dall’astronomo Mike Brown. E’ stato classificato come potenziale pianeta nano, stessa sorte che è toccata a Plutone, declassato da pianeta a pianeta nano nel 2006, dopo la scoperta di Sedna.

Sedna: quando sarà possibile raggiungere il misterioso pianeta

sedna
Comparazione di Sedna con gli altri pianeti del Sistema Solare – Foto da Nasa

Questo pianeta nano è caratterizzato da un’orbita ellittica che impiega 11.390 anni per effettuare un’intera rivoluzione attorno al Sole. L’orbita ellittica di Sedna è diversa da qualsiasi cosa vista in precedenza dagli astronomi.

Assomiglia molto alle orbite degli oggetti che si pensa si trovino nell’ipotetica nuvola di Oort, un lontano serbatoio di comete. Sedna però è 10 volte più vicino della distanza prevista della nuvola di Oort. Grazie all’imminente avvicinamento al Sole, Sedna potrebbe presto avere un’atmosfera di azoto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Aurora boreale, la danza di luci da ammirare almeno una volta nella vita. Spettacolo unico al mondo

Purtroppo, ad oggi non sono ancora previste missioni per raggiungere questo pianeta nano, ma l’intenzione c’è. Poter visitare Sedna significherebbe poter sapere di pià sulla composizione chimica di questi oggetti celesti. Certo non è un’impresa da pochi, motivo per cui ad oggi c’è solo l’ipotesi di una missione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Cometa dalla luce verde. La scienza rivela il perché dello strano colore

Alcuni astronomi, infatti, hanno iniziato a pensare ad una proposta come Mission Opportunity per il programma Explorer offerto dalla NASA. Idealmente, si potrebbe ipotizzare un lancio nel 2029 o 2034, anni in cui l’avvicinamento sarà massimo, con una distanza dal Sole di circa 76 AU, dove 1 AU = 150.000.000 km. I tempi quindi andranno calcolati con molto anticipo ed un lancio andrà fatto il prima possibile, considerato che per raggiungere Sedna sarà necessaria una durata di viaggio di almeno 20 anni.