Aria viziata, con la pianta anti-smog si respira meglio. Quale sarà quella giusta?

Come eliminare l’aria viziata in casa è stato sempre un grattacapo di tutte le famiglie. Ma vediamo qualche utile rimedio che ci aiuterà in questa operazione.

piantina in casa
piantina in casa (fonte Pixabay)

Emicranie, cali di attenzione, sonnolenza e difficolta nella regolare respirazione, sono tutti possibili effetti che potrebbero essere causati dall’aria viziata che circola nel nostro ambiente domestico. L’aria viziata è da sempre un tormento per tanti e con le stagioni fredde il problema diviene sempre più frequente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Consigli di sopravvivenza: alcuni rimedi fai da te per fronteggiare l’emergenza

Le finestre chiuse e il maggior tempo passato in casa, che di questi tempi a causa della pandemia è notevolmente, rendono l’aria pregna di anidride carbonica, ma anche di virus e batteri che si possono passare da un individuo all’altro. Tuttavia esistono varie soluzioni molto semplice per ovviare a questa problematica. Scopriamole insieme

Pulite con regolarità i vostri tappeti, evitate di fumare in casa, e aprite spesso le finestre

aloe
Foto di Devanath da Pixabay

Prima di illustrarvi le più utili soluzioni per eliminare l’aria viziata in casa, è d’obbligo precisare che se siete soggetti che hanno appurati problemi di salute, è sempre meglio consultare il vostro medico. Una volta chiarata questa cosa vediamo quali sono le soluzioni per eliminare l’aria viziata da casa. Specie nella stagione invernale quando solitamente teniamo le finestre chiuse per evitare che il freddo invada la nostra casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Addio condensa grazie a lui…un prodotto che tutti abbiamo in casa

La prima cosa che dovrete fare obbligatoriamente è aprire le finestre per far circolare l’aria la mattina, appena vi siete alzati dal letto, e la sera, poco prima di andare a dormire. L’ideale però è aprire le finestre ogni due ore, ciò significa che la circolazione dell’aria deve essere frequente. Adottare questo comportamento come una costante abitudinaria aiuterà a respirare meglio.

Un altro consiglio che può sembrare scontato ma è molto importante è quello di non fumare assolutamente in casa, soprattutto se tenete le finestre chiuse. Il fumo stagnante nel vostro ambiente è assolutamente nocivo e attira a sé molti agenti batterici.

Un rimedio naturale potrebbe essere quello di acquistare una “pianta antismog”, ovvero delle piante con ottime proprietà purificanti. Alcune piante infatti hanno un effetto particolarmente benefico sull’ambiente filtrando le componenti nocive per la salute dell’uomo e rendendo l’aria più pura. Quelle che vi suggeriamo sono l’aloe vera, che combatte efficacemente la formaldeide e il benzene presente nell’aria.

Molto efficaci sono anche il photos che purifica l’aria dallo smog esterno, e la lingua di suocera. Inoltre molte volte la pesantezza dell’aria che avvertiamo è determinata dall’eccessiva umidità presente. Per risolvere il problema e garantire una respirazione corrette vi consigliamo di utilizzare un deumidificatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il ciclamino, la pianta simbolo della fertilità. Come prendersene cura?

L’ultimo consiglio che voglia darvi, è quello di pulire con frequenza e costanza tappetti e moquette. Questi per la loro naturale composizione possono favorire e incrementare l’accumulo di acari e polveri, molto nocivi per la nostra respirazione. Dovrete passare con una certa regolarità l’aspirapolvere cosi da eliminare la polvere e gli acari che si sono accumulati.