Il geco, un portafortuna segno di buon auspicio per la casa

Il geco è un portafortuna che simboleggia la capacita di adattamento. In molte culture averlo in casa è buon auspicio

zampe del geco (pixabay)
zampe del geco (pixabay)

Quante volte ci è capitato di vedere attaccati per le pareti delle nostre case, dei gechi; specialmente nelle nostre abitazioni estive. Questi piccoli rettili appartenenti alla famiglia dei Gekkonidi, sono di colore grigio o marroncino e sono molto abili a cambiare colore per mimetizzarsi con l’ambiente circostante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Se il geranio sta ingiallendo, le cause sono diverse e pericolose, ma abbiamo la soluzione

Al contrario dei falsi miti che lo riguardano, alcuni che rasentano il ridicolo, come ad esempio il fatto che sia velenoso o dannoso per le donne in dolce attesa, il geco è un vero portafortuna. Averlo ad esempio fuori dalle mura domestiche sul balcone, è utile ad allontanare insetti pericolosi come le zanzare o le vespe. Ma scopriamone di più su questo bizzarro animaletto.

Il geco secondo la tradizione maori simboleggia l’adattabilità e la capacita di sopravvivenza

casa
casa (da Pixabay)

I gechi sono animali che vivono in ambienti temperati, per questo a causa del freddo molto spesso si insinuano nelle nostre case. Tuttavia basterà lasciare la finestra aperta e vedrete che l’animale uscirà da sé. La loro particolarità è il fatto che riescono ad attaccarsi proprio dappertutto, grazie alle loro caratteristiche zampe.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Una volta morta, una pianta può tornare in vita? La natura sorprende

Secondo lo scienziato che li ha indentificati per primo Van der Waals gli speciali cuscinetti di cui sono dotate le loro zampe, attecchiscono perfettamente alle pareti che siano esse verticali o orizzontali, mantenendo l’animale in perfetto equilibrio. Quindi quando ne scorgete uno in casa state tranquilli, le possibilità che vi cada in testa sono quasi nulle.

Secondo la tradizione indigena maori, dove la raffigurazione di questo esemplare è molto frequente. Simboleggia l’adattabilità perché è un animale capaci di adattarsi ad agni situazione. Esattamente come le tartarughe, i gechi sono considerati animali che fanno da tramite tra il mondo dei vivi e quello dei morti, silenziose sentinelle del passato.

Nelle Filippine o in Thailandia dove vive il geco Tokai, si narra che se alla nascita si un bambino si sente il canto del geco, il nascituro avrà una vita longeva. Possiamo dunque asserire che la simbologia che ruota intorno al geco è contornata di una cultura che lo identifica come un portafortuna.

Questo significato è attribuibile anche dal fatto reale, che questo animale è un predatore di insetti e parassiti che potrebbero essere pericolosi e fastidiosi. In molte culture, dunque, compreso la nostra, la presenza di un geco in casa nella maggior parte dei casi è sempre un buon segno tranne rare eccezioni, dove invece è il contrario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> La tecnica margotta: come riprodurre le piante in casa a costo zero

Molti popoli nutrono un profondo rispetto verso questo animale che riesce in ogni situazione ad adattarsi e sopravvivere.