Il caffè preparato con la moka: trucchi e consigli per un renderlo perfetto

Il caffè preparato con la moka è la classica preparazione di noi italiana. Il suo gusto è inconfondibile; scopri come farlo perfettamente

Caffè (Pixabay)
Caffè (Pixabay)

Il caffè è qualcosa di irrinunciabile all’interno della nostra vita quotidiana. Al mattino senza un buon caffè non potremmo iniziare la giornata con il piede giusto. Dopo aver pranzato è indispensabile per dare al nostro organismo quella sensazione di benessere, ma anche per svegliarci un po’ dalla tentazione del pisolino pomeridiano.

Potrebbe interessarti anche → Alla scoperta dell’Eucalipto, la pianta dalle infinite proprietà benefiche

Con la diffusione delle macchinette del facilmente utilizzabili da tutti, possiamo prepara un caffè da far invidia ai migliori bar. Tuttavia il gusto e il fascino della moka non vanno mai fuori moda anche se ultimamente l’arte di fare un buon caffè alla moka, sta lentamente scomparendo. L’effetto della globalizzazione inoltre sta portando in voga il caffè all’americana. Ma vediamo qualche trucco per fare un caffè eccezionale con la moka.

La moka è il metodo più usato per fare il caffè. E con la “cremina” ha un tocco in più

Mani e piedi freddi, i rimedi
Tazza di caffè (Pixabay)

Il caffè è una delle bevande più consumate in tutto il mondo e anche noi italiani ne siamo grandissimi amanti. Esistono nel mondo diversi modi di fare il caffè, ma anche diverse tipologie di caffettiere. Vediamo alcune dei modi e delle tipologie più usate.

Potrebbe interessarti anche → Animali, quelli che sembrano teneri ma che in realtà sono dei “mostri”

La moka è uno di quegli oggetti che sono presenti in praticamente ogni casa d’Italia. Simbolo del Caffè all’Italiana, è stata inventata nel 1933 da Alfonso Bialetti per permettere alle persone di gustare il Caffè Espresso anche a casa. Eppure spesso non facciamo caso ad alcuni dettagli che possono rendere il nostro Caffè ancora più gustoso. Ecco qualche trucco da seguire per ottenere un caffè della moka davvero eccezionale

Per prima cosa la base della Moka va riempita sempre con acqua tiepida, meglio quella della bottiglia che contiene pochissimo calcare. Utilizzate sempre un caffè specifico pela moka, ovvero deve essere macinato non troppo finemente. Inoltre non va mai pressato, quello che vi suggeriamo e di ricreare la classica “muntagnella” della tradizione napoletana.

Il caffè va cotto a fiamma dolce, ciò vuol dire che la cottura non deve essere troppo aggressiva, evitando cosi di bruciarlo. La moka va tolta dal fuoco non appena il caffè sale, in modo da estrarre solo le parti più pregiate del macinato. Questo significa che il fuoco va spento immediatamente quando si inizia a sentire il tipico rumore della Moka.

Potrebbe interessarti anche → Quali sono i cinque animali blu più belli del pianeta? Scopriamolo insieme

Se volete ottenere la schiuma color nocciola, la prima goccia che esce dalla moka, va mescolata con vemenza in una tazzina di zucchero. Quando la moka sarà piena di caffè mescolarlo all’interno in modo da far amalgamare tutti i sapori, e poi servirlo nelle tazzine con il tocco finale della cremina realizzata prima. Un consiglio importantissimo: mai lavare con il sapone la moka.