Vasi in vetro senza aloni? I consigli da non perdere

I vasi in vetro possono dare veramente quel tocco in più alla propria casa, come fare quindi per averli splendenti e brillanti? Ecco alcuni consigli da non perdere di vista.

barattolo di vetro da decorare
barattolo di vetro da decorare (fonte viverepiusani.it – Pinterest)

Il vetro si sa, è un materiale facile da pulire ma che richiede particolari cure quando si tratta di rimuovere gli aloni. Un bel vaso di vetro a cui riporre dei fiori, un mazzetto colorato che sicuramente aiuterà a diffondere il buonumore: questi sono alcuni elementi che rendono la casa più ospitale e bella da vivere. Un tocco di originalità, una chicca per ravvivare l’arredamento.

Quindi perché non rendere unico questo momento? Se non “curato” bene, il vetro può presentare degli aloni che ne inficiano la tipica brillantezza. Ecco quindi che si possono attuare alcune operazioni con occorrente – anche stavolta – facilmente reperibile in casa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Le radici delle orchidee fuoriescono dal vaso? Scopri cosa sta succedendo

Vaso in vetro privo di aloni, il segreto che stavi aspettando

Mai buttare i fondi de caffè
Mai buttare i fondi de caffè (foto da Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Riso per pulire casa, incredibile ma vero. L’hai mai utilizzato?

Se sei un bevitore di caffè, non buttare i fondi! Ti potranno tornare utili per rimuovere gli aloni dal vaso in vetro. No, non è una bufala!

  • Il fondo del caffè infatti può rivelarsi utilissimo per pulire l’esterno dei vasi in vetro. Quello che occorre è solamente riscaldare dell’aceto in un pentolino e aggiungerlo ai fondi. Si otterrà una miscela pastosa ed utile per pulire i vasi, come se fosse uno scrub. Dopo aver compiuto questa operazione, procedere risciacquando;
  • Limone: anche in questo caso lo splendido agrume è ottimo per gli aloni. Versare il succo di limone sulla zona da trattare e passare un panno, l’effetto sarà visibile ad occhio nudo;
  • Riso e aceto bianco: Dopo aver creato un primo strato di riso su tutto il vaso, aggiungere l’aceto e lasciarlo azionare per dieci minuti. Dopo si potrà procedere al risciacquo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Lavanda, proprietà ed esperimenti fitoterapici

  • Acido citrico: 50 grammi sciolti in 300 ml di acqua calda e versare la soluzione sul vaso. Lasciare riposare per due ore e poi risciacquare. Questo rimedio è utile nel caso in cui nel vaso ci siano solo delle macchie di calcare.