Biofertilizzanti: una soluzione in soccorso dell’ambiente. Quello che fanno è impressionante

I biofertilizzanti sono una soluzione ecocompatibile che non solo riduce l’impatto ambientale, ma garantisce una produzione agricola di qualità

Fertilizzante naturale
Fertilizzante naturale con gli scarti di frutta e verdura (screen da video YouTube)

In agricoltura l’uso dei fertilizzanti è fondamentale per la gestione della produzione. Molti imprenditori agricoli si trovano ad affrontare ogni giorno, un discorso parallelo che confronta qualità e quantità. Due parametri che devono essere necessariamente rispettati per ottemperare le richieste dei consumatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Test psicologico, la prima cosa che vedi definisce il tuo rapporto con lo stress

Tuttavia l’utilizzo di determinati fertilizzanti chimici, oltre ad avere possibili ritorsioni sulla salute umana, sono dannosi per l’ambiente. L’impatto ambientale di alcuni prodotti chimici utilizzati per la concimazione è veramente elevato, e rischia di assestare un duro colpo alle già precarie condizioni di salute del nostro pianeta.

Un nuovo approccio ad un fertilizzante biologico, si propone di ridurre l’impatto ambientale e allo stesso tempo garantire parametri migliori per la sicurezza alimentare.

I biofertilizzanti sono ecocompatibili e riducono i consumi energetici

Fertilizzante naturale
Foto da Pinterest

Il concetto di una produzione agricola molto più sostenibile e redditizia grazie all’impiego di biofertilizzanti è una delle tante idee innovative che si stanno sviluppando nell’ultimo periodo. Questa nuova e visionaria prospettiva pone le basi per una produzione agricola meno dipendente da fertilizzanti chimici e prodotti fitosanitari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Animali, scopri gli “agnellini” più pericolosi. Non l’avresti mai detto

Nei prossimi 40 anni è previsto un aumento della popolazione globale di circa il 40%, ciò vuol dire che il fabbisogno alimentare aumenterà vertiginosamente. Questo comporterà l’aumento esponenziale della produzione agricola, e di conseguenza un maggiore utilizzo di fertilizzanti.

I fertilizzanti sono indispensabili per ottemperare questa problematica, in quanto garantiscono risultati in termini di qualità e di volume prodotto. Ma un aumento efferato di del loro utilizzo, specie di quelli chimici, graverebbe tantissimo sulla salute del nostro pianeta, generando inquinamento ambientale e irreparabili danni per la salute degli animali e degli esseri umani.

Tuttavia la natura offre rimedi e soluzioni basta saperla ascoltare e interpretare. Molti scienziati e ricercatori di tutto il mondo stanno elaborando nuovi fertilizzanti ecocompatibili, proprio per evitare i rischi di inquinamento e ridurre notevolmente i consumi energetici per produrre fertilizzanti chimici. I biofertilizzanti sono una valida soluzione ecocompatibile.

Il progetto Bulhnova propone di aumentare la fertilità del suolo aggiungendo direttamente sostanze nutritive. È un fertilizzante economico con molteplici proprietà nutritive che non solo migliorano la qualità delle piante ma riduce gli effetti dannosi per l’ambiente.

Questo progetto è il frutto di un estenuante lavoro di sperimentazioni e dimostrazioni. Una soluzione fertilizzante creata grazie ad un gruppo di batteri che colonizzano le radici e il suolo della rizosfera. Questi batteri sono forti biostimolanti che producono fitormoni indispensabili per lo sviluppo e la crescita della pianta.

Bulhnova è una soluzione realizzata dalla fermentazione di brodi che contengono due batteri specifici: Azospirillum brasilense e Pantoea dispersa. Il processo include l’accurata selezione dei ceppi dei due batteri, la loro coltivazione attraverso uno specifico substrato nutritivo e la loro fermentazione mediante una base liquida.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Detersivi e marketing, non tutto è come sembra! Impariamo a leggere l’etichetta

Il prodotto finale sarà un composto versatile adatto ad ogni tipo di coltivazione. I due diversi ceppi di batteri fusi in una sola sostanza creano le condizioni adatta per stimolare la crescita di diverse colture. Inoltre questo prodotto può essere mescolato anche con i fertilizzanti convenzionali per ottenere una resa maggiore.