Candeggina in lavatrice, sai usarla nel modo corretto? Come evitare un disastro

Servono alcune piccole accortezze per non fare danni quando laviamo i panni, ma sei sicuro di usare bene la candeggina in lavatrice?

come utilizzare correttamente la candeggina e non rovinare i bucato
Come utilizzare correttamente la candeggina e non rovinare i bucato (foto da Pixabay)

Servono alcune piccole accortezze per non fare danni quando laviamo i panni, ma sei sicuro di usare bene la candeggina in lavatrice? Quindi come utilizzare la candeggina classica in lavatrice? Sembra incredibile ma la maggior parte delle persone sbaglia a utilizzare la candeggina, rovinando così i capi. Quante volte è capitato di trovare macchie indelebili sui vestiti e maledire la candeggina. Una sensazione comune, non trovate?

Potrebbe interessarti anche → Candeggina delicata ad ogni lavaggio, sai perché bisogna sempre farlo?

Una situazione spiacevole, soprattutto se abbiamo appena lavato la nostra maglia preferita, oppure un nuovo acquisto, o la tovaglia perfetta per occasioni speciali, da sfoggiare con tutti. Ma il danno causato non è colpa del prodotto in sé ma solo del procedimento che utilizziamo, spesso in modo sbagliato. Dunque, come utilizzare correttamente la candeggina e non rovinare i bucato? Basta seguire questi piccoli consigli.

I procedimento corretto nell’uso della candeggina in lavatrice

La candeggina non deve entrare a contatto con sbiancanti a base di ossigeno attivo contenuti nel detersivo
La candeggina non deve entrare a contatto con sbiancanti a base di ossigeno attivo contenuti nel detersivo (foto da Pixabay)

Stiamo parlando dell’uso corretto della candeggina, da usare in particolare su tessuti resistenti bianchi. Per prima cosa occorre fare un primo lavaggi normale a 90°, usando detersivo in polvere, che è migliore di quello liquido. Dopo aver fatto il primo lavaggio, possiamo passare a illustrare il procedimento corretto per la candeggina. Questa non deve entrare a contatto con sbiancanti a base di ossigeno attivo contenuti nel detersivo.

Potrebbe interessarti anche → Candeggina mille usi, tutto quello che puoi farci e non lo sai

Candeggina e detersivo devono essere separati e usati in modo alternato, mai usarli contemporaneamente. La candeggina, quindi, deve essere obbligatoriamente utilizzata subito dopo il primo lavaggio impostando il lavaggio per cotone rapido freddo da 30 minuti. Quanta versarne? Versiamo circa 150 ml per un carico pieno e avviamo il ciclo di lavaggio. Nel momento in cui scorre l’acqua, dobbiamo versare la candeggina nel suo apposito scomparto.

Potrebbe interessarti anche → Candeggina mischiata con lui. Non farlo mai, le conseguenze sono molto pericolose

Facendo questo procedimento, la candeggina si mescola sin da subito con l’acqua, evitando così di macchiare i tessuti. In questo ciclo breve, possiamo poi aggiungere l’ammorbidente, sempre nel suo apposito scompartimento. In questo modo, i residui di candeggina saranno eliminati nel ciclo di risciacquo. Questo è il metodo corretto di utilizzo della candeggina. Facendo così, il risultato sarà ottimale e i nostri capi non si danneggeranno.