L’odore della neve è mutato, la causa è il cambiamento climatico

L’odore della neve sembra essere mutato. La causa è il cambiamento climatico. Scopriamo di più sulla situazione.

neve odore strano
Ragazza sotto la neve – Pixabay – Orizzontenergia.it

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

Ciò che rende l’inverno una tra le stagioni più amate dell’anno è la neve. Questo elemento della natura dall’aspetto candido e pulito da sempre attrae l’attenzione di tutti, portando soprattutto i bambini ad aspettare che nevichi almeno una volta durante l’inverno.

Negli ultimi tempi però qualcosa sta cambiando, non solo la neve è sempre di meno ma il suo odore non sarebbe più quello di una volta.

No, non si tratta di un modo di dire, ma scientificamente si è davvero notato come l’odore della neve sia mutato e la causa sarebbe addebitabile al cambiamento climatico. Andiamo a fondo nella faccenda.

Come il cambiamento climatico sta alterando l’odore della neve

neve odore cambiato
Città con la neve – Pixabay – orizzontenergia.it

La neve è caratterizzata da un suo odore che può dipendere da diversi fattori. Secondo Pamela Dalton, scienziata olfattiva dell’Istituto scientifico indipendente Monell Chemical Senses Center, l’odore della neve è infatti determinato da 3 importanti fattori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Piante e neve, non è una buona idea: come salvare il tuo angolo botanico

Parliamo della temperatura esterna, del livello di umidità e della stimolazione dei nervi cranici. E’ facile accorgersene, basta infatti fare caso all’odore della neve in città comparato con l’odore della neve in montagna sulle piste da sci.

I più attenti noteranno come questo odore sia completamente differente e come quello della neve in città sia ben più intenso. L’odore della neve riflette infatti le impurità dell’aria e di conseguenza gli effetti del cambiamento climatico si ripercuotono anche sull’odore della neve.

La Terra e l’atmosfera si stanno riscaldando ogni giorno di più, accumulando sempre più smog e particelle inquinanti che rendono l’odore della neve molto più forte del normale.

A sostegno della tesi della dottoressa Dalton si aggiunge la dichiarazione di Johan Lundstrom, un professore di neuroscienze cliniche dell’istituto scientifico della dottoressa Dalton.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Neve, a cosa serve? Se non ci hai mai pensato te lo diciamo noi

Secondo Lundstrom la neve del Wisconsin ultimamente avrebbe un odore completamente diverso dalla neve in Svezia e da quella cittadina.