Geminidi, le stelle cadenti d’inverno: quando sarà possibile ammirarle

Le Geminidi sono le stelle cadenti d’inverno. Bellissime, quando sarà possibile vederle? Ecco cosa c’è da sapere su questo spettacolo della natura.

Geminidi, quando osservarle
Cielo stellato (Pixabay)

Quando si parla di stelle cadenti si pensa sempre al periodo estivo, alla notte di San Lorenzo. Ad agosto tutti in spiaggia a guardare il cielo con la speranza di trovarne una ed esprimere il proprio desiderio. Una notte magica a cui nessuno sa rinunciare. Ovviamente le alte temperature tipicamente estive permettono di trascorrere la notte fuori ed ammirare anche l’alba. Niente è più bello dello spettacolo che ci offre la Natura.

Ma le stelle cadenti si possono ammirare anche in inverno. Non si può stare in spiaggia fino a tardi, gli outfit non saranno estivi ma la meraviglia è comunque assicurata. Questo fenomeno è reso possibile dalle Geminidi, se non sai cosa sono e vuoi saperne di più sei nel posto giusto e risponderemo alla fatidica domanda: quando sarà possibile ammirarle?

LEGGI ANCHE -> La stella di Natale si è appassita? Per te il segreto per farla rifiorire

Le Geminidi, quando sarà possibile ammirarle

Geminidi, quando osservarle
Spettacolo spaziale (Pixabay)

LEGGI ANCHE -> Tempesta geomagnetica in corso! Cosa aspettarsi nelle prossime ore

Le Geminidi sono uno degli sciami meteorici più belli dell’anno, molto potente e quindi ben visibile anche se la Luna è molto luminosa, come il fenomeno che sta accadendo quest’anno. La peculiarità delle Geminidi verte sul fatto che non sono associate ad una cometa ma ad un asteroide, tale 3200 Phaethon che lascia proprio alla fine dell’anno dei detriti di polvere e sabbia, questi attraversano l’atmosfera e bruciano. Questo fenomeno determina la scia luminosa nel cielo. Le Geminidi prendono il nome da Gemini, ovvero la costellazione dei Gemelli e garantiscono ogni anno uno spettacolo nel mese di dicembre.

Queste stelle si presentano bianche e veloci e meglio si vedono nell’emisfero boreale. Nonostante la difficoltà di percepirle quest’anno a causa della Luna, tuttavia si possono catturare più di 50 meteore all’ora. Per poterle ammirare, non resta che attendere dicembre…precisamente il 14 alle ore 05:45 quando prima dell’alba il cielo sarà impreziosito da queste stelle. Lo sciame partirà in corrispondenza della stella Castore – la seconda più luminosa dopo Polluce – e sarà possibile ammirare le stelle da ogni “angolo” del cielo.

Non resta che fare il conto alla rovescia e tutti pronti con naso all’insù.