Cosa si sa sullo Zenzero, la pianta medicinale dalle mille proprietà

Lo zenzero è una pianta il cui uso è stato amplificato soprattutto negli ultimi anni dove la cucina si è arricchita grazie alla presenza di questa pianta, spesso consumata in polvere.

Zenzero, usi e proprietà
Zenzero (Pixabay)

Quando parliamo di zenzero ormai tutti conosciamo la pianta medicinale. Soprattutto negli ultimi anni, lo zenzero viene impiegato nella preparazione dei piatti a cui dare quel tocco in più. La passione per la cucina orientale ci ha portati a “conoscerne” le caratteristiche. Lo zenzero però racchiude in sé molteplici proprietà, come uno scrigno che custodisce al suo interno un tesoro, per questo averlo in casa è ormai necessario, se non fresco almeno nella sua versione in polvere.

In Oriente viene impiegata per le sue proprietà curative da oltre 3000 mila anni: la radice è la parte usata che si contraddistingue per il suo sapore piccante. La più nota è quelle digerente, ma non è l’unica: scopriamo quali sono le proprietà di questa pianta dai mille benefici.

LEGGI ANCHE -> Riforestazione, l’idea a costo zero dell’Olanda: semplicità ed efficacia in un solo colpo

Zenzero, alla scoperta dei benefici della pianta

Zenzero, usi e proprietà
Tè allo zenzero (Pixabay)

LEGGI ANCHE -> Profumare la casa in modo in modo green? Basta riciclare questo alimento

La tisana allo zenzero aiuta a curare numerosi disturbi, tra cui:

  1. Nausea: Una tazza di tisana può aiutare ad alleviare quella fastidiosa sensazione. Tuttavia, se sei fuori casa e prepararsi la bevanda non è possibile, dei pezzetti di zenzero fresco aiuteranno parimenti;
  2. Raffreddore e tosse: Inizia la stagione dei malanni, una tazza di tisana allo zenzero aiuterà a sciogliere il muco e favorire l’iter di guarigione:
  3. Mal di gola: Se alla tisana si aggiunge del miele all’eucalipto, sarà un toccasana per alleviare tale fastidio;
  4. Dolori mestruali: Lo zenzero, grazie alle sue proprietà antidolorifiche, interviene regalando sollievo a chi soffre di questi dolori. lo stesso vale nel caso del mal di testa;
  5. Ulcera: secondo alcune ricerche questa pianta presenta un’efficacia maggiore rispetto al comune farmaco prescritto in questi casi.

Come si prepara la tisana? E’ semplicissimo: si prende della radice fresca 4-5 cm e tagliarlo a pezzettini, benissimo anche grattugiarlo purché sia tagliato molto sottile. Prendere una pentola, aggiungere dell’acqua – due tazze – e portarlo ad ebollizione per almeno 20 minuti (a fuoco basso). Dopodiché lasciarlo riposare per cinque minuti prima di essere consumato.