Lenzuola rovinate? I rimedi per smacchiare la biancheria ingiallita

Se avete già provato diversi tentativi fallimentari, ecco i rimedi efficaci per smacchiare la biancheria ingiallita: i consigli infallibili della nonna!

Lenzuola bianche stese al sole

Lenzuola bianche stese al sole (fonte carillohome.com – Pinterest)

Avere biancheria pulita e profumata è un desiderio di tutti ma, capita spesso che, lenzuola, asciugamani o tovaglie bianche tendano ad ingiallirsi. L’effetto è davvero fastidioso e, a volte, difficile da trattare. Esistono però alcuni rimedi infallibili da mettere in pratica per smacchiare la biancheria. I risultati sono garantiti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tre rimedi per eliminare la puzza di umido dal bucato. Bye Bye cattivi odori

Le lenzuola bianche stese ad asciugare su un terrazzo di una palazzina sono immagini famose viste in diversi film e sceneggiati. Negli anni precedenti, i più piccoli della famiglia si divertivano a correre e nascondersi tra le lenzuola, urtando la sensibilità di mamma e nonna che avevano appena steso il bucato in maniera perfetta. Chiunque desidererebbe avere le lenzuola bianche e profumate proprio come quelle dei film ma, con il trascorrere del tempo, la biancheria può rovinarsi. Ecco allora quali sono i trattamenti ed i consigli della nonna efficaci contro l’ingiallimento.

Lenzuola rovinate? I metodi infallibili contro il giallo

Capi bianchi in bacinella
Capi bianchi in bacinella (fonte blog.pianetadonna.it – Pinterest)

Le nonne hanno sempre ragione ed anche in questo caso i loro consigli risultano infallibili. Secondo infatti un metodo antico, per smacchiare la biancheria ingiallita, bisogna far bollire le lenzuola in un pentolone a fuoco medio, con succo di limone e sale. Dopo 20 minuti il gioco è fatto. Sempre secondo la nonna, un’altra opzione è quella di pretrattare la parte ingiallita con una combinazione cremosa fatta di sapone di Marsiglia, detersivo dei piatti e bicarbonato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> L’acqua di cottura delle patate: proprietà uniche per la pulizia della casa

Un metodo più moderno vede invece l’immersione della biancheria in una bacinella riempita con acqua, sale grosso e bicarbonato. Per ogni litro di acqua è consigliabile usare 2-3 cucchiaini di sale e, se non si ha il bicarbonato, si può sostituire con l’aceto bianco. Dopo un’intera notte in ammollo, far risciacquare le lenzuola in lavatrice a 50 gradi. Qualsiasi metodo si scelga, sono fondamentali alcune accortezza. Tutte le lenzuola o tovaglia pretrattate devono essere poi risciacquate e stese lontane dal sole. Anche se impiegheranno più tempo ad asciugarsi, è importante che la biancheria non sia a diretto contatto con il sole. E dunque, come conservare la biancheria per evitare che il giallo ritorni? Prima di riporle in armadio, è consigliabile avvolgerle con carta velina scura o fodere scure così che rimangano coperte dalla luce. Inoltre, per fare respirare i tessuti bianchi anche se non utilizzati, è utili tirarli fuori dall’armadio con cadenza periodica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alcuni metodi efficaci per fare il bucato o per pulire i vestiti