Malattie del cuore? Dormire nell’ora giusta riduce il rischio

Uno studio dimostra come le malattie del cuore possono essere meno frequenti se si va a dormire nell’ora giusta. Ma quale è l’orario perfetto?

Donna a letto
Donna a letto (fonte Pixabay)

La regola generale vede sempre il continuo confronto tra la quantità e la qualità del sonno. Secondo uno studio invece, dormire un’ora in più o una in meno, meglio o peggio, non inciderebbe sulla nostra vita. Importante sarebbe invece andare a dormire in un’ora giusta e seguire questa regola per prevenire le malattie cardiovascolari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come curare il mal di stomaco: diagnosi e rimedi naturali

I più dormiglioni o chi invece fa fatica ad addormentarsi, dovrebbero leggere attentamente i risultati della ricerca condotta da un team di ricercatori inglesi. A condizionare il nostro stato di salute psicofisico non sarebbero dunque la quantità e la qualità del sonno notturno ma la scelta di andare a letto in un orario ben preciso. I risultati della ricerca hanno infatti dimostrato come, prendere alla lettera tale regola, riduce il rischio di contrarre malattie del cuore, ictus, infarti e attacchi ischemici.

Malattie del cuore? L’ora giusta per andare a letto

sveglia da comodino
sveglia da comodino (fonte Pixabay)

Secondo lo studio condotto da ricercatori inglesi a cavallo tra il 2006 ed il 2010, esiste un’ora precisa in cui andare a letto per ridurre i rischi di malattie cardiovascolari. Le ricerche sono state effettuate su un campione di circa 90.000 persone, di età comprese tra i 43 ed i 79 anni. Del campione in esame, il 58% era di sesso femminile mentre il 41,6% di sesso maschile. Tutti i partecipanti hanno indossato un accelerometro da polso per registrare l’orario in cui andavano a dormire e quello in cui si svegliavano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dolori alla cervicale? I rimedi naturali per combatterli

I risultati hanno dimostrato che, coloro i quali andavano a letto dopo la mezzanotte o prima delle 22, hanno il 25% in più di possibilità di contrarre malattie cardiovascolari. Secondo i ricercatori, coricarsi troppo presto o troppo tardi altera il regolare ciclo del corpo delle 24 ore e dunque questo comporta rischi anche per la nostra salute. Proprio come i bambini quindi, bisognerebbe avere un’ora giusta per andare a letto, compresa tra le 22 e le 23 per l’ora legale e quindi tra le 23 e la mezzanotte per l’ora estiva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Mal di gola. Cause, sintomi e come curarlo in maniera naturale