Schlumbergera: consigli e cura per il cactus di Natale dai fiori magnifici

La Schlumbergera, la pianta che offre magnifici fiori durante il periodo natalizio. Consigli sulla cura e la coltivazione del cactus di Natale.

SCHLUMBERGERA
Schlumbergera – Foto da Pixabay

La Schlumbergera è una pianta epifita di origine brasiliana, detta anche “cactus di Natale” nome dovuto proprio alla sua natura succulenta ed ai suoi fiori che sbocciano in inverno e possono durare per tutta la stagione. Le sue fioriture sono sempre molto abbondanti ed appariscenti e per far si di ottenere i fiori migliori è necessario tenere la pianta lontana dalla luce e ad una temperatura di 18 gradi massimo. Un fiore può rimanere aperto fino a 4 giorni, dopodiché inizierà ad appassire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Gli errori da evitare per coltivare il ciclamino e come promuoverne la fioritura

Di Schlumbergera ne esistono diverse varietà, che si differenziano soprattutto per il colore dei fiori. Le più diffuse sono la Schlumbergera Kautskyi, la Schlumbergera Microsphaerica e la Schlumbergera Orssichiana. La prima è caratterizzata da fiori violacei, la seconda da fiori fucsia e l’ultima da fiori bianchi e rosa.

Cura e coltivazione della pianta

schlumbergera
Pianta di schlumbergera – Foto da Instagram

Pur essendo una pianta molto semplice da coltivare, la Schlumbergera ha bisogno di determinate attenzioni e cure. In primo luogo è bene ricordare che si tratta di una pianta tropicale, motivo per cui la pianta necessita una temperatura esterna compresa tra i 18 gradi ed i 23 gradi, con una percentuale di umidità pari al 50% circa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Giardinaggio, cosa non fare: le pratiche nocive per l’uomo

Non va lasciata in piena luce, ma è bene tenerla in una zona di penombra poiché un’eccessiva esposizione al sole potrebbe bruciare i suoi rami. Il terreno poi non deve essere umido, ma ben asciutto e fertile. Si può utilizzare del terriccio con sabbia e piccole pietre che possano favorire il drenaggio dell’acqua. E’ consigliabile prediligere la coltivazione in vaso piuttosto che la terra piena.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Pianta di orchidea, il posto giusto per renderla sana e forte

In estate va annaffiata molto spesso ma senza eccedere con l’acqua, mentre in inverno invece si può annaffiare più di rado. Trattandosi di una pianta tropicale bisogna far attenzione a scegliere il giusto concime, optando per uno specifico per piante succulente, caratterizzato da un’alta percentuale di di potassio.