Odore di pesce, come correre ai ripari. I trucchi più efficaci da utilizzare

Rimuovere il persistente e fastidioso odore di pesce è sempre stato un grosso problema. Vediamo insieme i trucchi più efficaci

Primo piatto di pesce
Primo piatto di pesce (fonte tribugolosa.com – Pinterest)

Un bel pranzo o una cena a base di pesce è sempre un piacere per il palato, specialmente nel periodo natalizio. C’è solo una controindicazione: l’odore sprigionato da questa pietanza può essere fastidioso e persistente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->L’avvocato per gli animali maltrattati. La svolta che tutti stavano aspettando, cambia tutto

Un odore che avvolge la cucina e si propaga per tutta casa; per non parlare di quello che sembra sedimentarsi sulle nostre mani. In questo articolo vi spiegheremo come eliminare la puzza di pesce dalle mani e dalla casa, rimuovendo questo sgradevole effetto collaterale.

Eliminare la puzza dalle mani e dalla nostra cucina

Il limone, utile per la salute e per la casa
Il limone, utile per la salute e per la casa (foto da Pixabay)

Il pesce è di certo uno delle pietanze più gustose e nutrienti della nostra alimentazione. Le sue proprietà nutrizionali conferiscono proteine, omega tre e Sali minerali. Tuttavia spesso si evita di cucinare questo prodotto per evitare di cospargere la casa con il suo sgradevole odore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Animali e condominio, le regole per preservare la serenità di tutti

L’odore pungente del pesce si deve alla trimetilammina, una molecola altamente volatile che contiene azoto. Questa sostanza si produce sulla pelle qualora l’azione di specifici microorganismi ne accelera la degradazione. Certo potremmo utilizzare dei guanti, ma la manualità per determinate operazioni di pulizia del pesce risulterebbe compromessa.

È possibile comunque eliminare il fastidioso odore del pesce con qualche semplice trucco, pratico, veloce e sicuramente non dispendioso. Vediamo allora come rimuovere la puzza di pesce dalle mani, evitando cha possa propagarsi per tutto l’ambiente ed in particolar modo in cucina.

In primis se avete tempo e pazienza dopo aver lavorato il pesce dovreste lavare le mani con acqua fredda e sapone per diversi minuti. Evitate acqua calda in quanto favorirebbe la dilatazione dei pori delle mani, assorbendo prima l’odore del pesce appena cucinato. Questo rimedio va utilizzato quando l’aroma non è particolarmente fastidioso.

Vediamo invece quali sono i rimedi naturali per gli odori più forti. Iniziamo dal succo di limone; prendete dei pezzi di limone e strofinateli con vemenza sulle dita. Il limone è altamente acido è combatte la dispersione della trimetilammina. Potrete usare pezzi di limone o direttamente il suo succo.

Uno dei rimedi più antiche è il classico mix di aceto e bicarbonato. Vi basterà immergere le mani in questa soluzione e poi risciacquarle con acqua fredda e sapone. Un’altra soluzione molto originale è quella di utilizzare dentifricio e collutorio. Vi basterà cospargere le mani di dentifricio e immergerle in una bacinella di collutorio.

Una volta eliminato il cattivo odore dalle mani, è il turno della nostra casa, in particolare della cucina. Per prima cosa aprite tutte le finestre ed iniziate a pulire energicamente la stanza con prodotti a basa di bicarbonato, candeggina o aceto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Orchidea secca e appassita? Come intervenire prima che muoia

Se avete cucinato sui fornelli e avete utilizzato la cappa, dovrete necessariamente pulire anche quest’ultima. Smontate la cappa e sostituite il panno assorbi odori, o semplicemente bene in acqua bollente, detersivo per piatti e bicarbonato.

Infine per eliminare la puzza di pesce in casa, vi consigliamo di far bollire in una pentola d’acqua bucce di mandarino e chiodi di garofano, aggiungendo qualche rametto di rosmarino. Dopodiché lasciate riposare il recipiente in cucina o in sala da pranzo; vedrete come il profumo delle erbe rimuoverà il cattivo odore