L’orchidea ogni quanto deve essere innaffiata? Il segreto per averla sana e forte

Tre le piante più belle e amate nel mondo, ecco quando innaffiare l’orchidea con tempi e modi tutti suoi, per essere sempre sana e bella.

Piante di orchidee in vaso
Piante di orchidee in vaso (fonte Pixabay)

Niente panico! Se avete appena ricevuto una pianta di orchidea come regalo di Natale e non sapete quando e come innaffiarla, ecco i consigli pratici per prendersene cura senza incorrere in errore. Considerata una delle piante più belle e amate in tutto il mondo, l’orchidea non richiede cure particolarmente difficili ma con qualche attenzione i suoi fiori e le sue radici potranno durare nel tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea, le radici dicono molto sullo stato della pianta: come controllarle

Amata per i suoi colori e le sue varietà, la pianta è presente in quasi tutte le case del mondo. Da acquistare per abbellire il proprio appartamento o bellissima idea da regalare, spesso chi riceve un’orchidea non sa come prendersene cura. Se attenzionata nel modo corretto, la pianta può fiorire più volte e durare per molti anni. La fase dell’innaffiamento è fondamentale ed ecco come procedere.

Quando innaffiare l’orchidea? La tecnica da seguire

Tecnica di immersione orchidea
Tecnica di immersione orchidea (fonte fattoincasadabenedetta.it – Pinterest)

Per comprendere al meglio quando e come innaffiare l’orchidea, bisogna conoscerne le sue origini. La pianta infatti proviene dai paesi tropicali dove calore e umidità non mancano mai. Per questo motivo è importante essere consapevoli del fatto che non è la pianta a doversi adattare al nostro habitat ma dovremmo essere noi a ricrearle il suo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea secca e appassita? Come intervenire prima che muoia

Per comprendere la tecnica per innaffiare basta guardare la pianta. Se i suoi fiori stanno per germogliare ma sono ancora piccoli, la pianta ha già assorbito tutta l’acqua necessaria e non ne occorrerà altra. Il terreno deve rimanere abbastanza secco e dunque basta darle l’acqua una volta a settimana. Quando le radici saranno ben sviluppate, cresciute e attecchite al terreno, potrai annaffiare anche 2 o 3 volte a settimana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Pianta di orchidea, il posto giusto per renderla sana e forte

La pianta può essere vaporizzata ma, in genere, il modo più usato ed efficace per innaffiare è l’immersione. Lasciare la pianta (senza vaso) in un contenitore di acqua almeno per mezz’ora e poi far sgocciolare per 60 minuti, è la tecnica giusta da seguire. La vostra orchidea avrà così tutte le basi per adattarsi in casa e crescere forte e sana.