Orchidea, le radici dicono molto sullo stato della pianta: come controllarle

L’orchidea manda dei segnali quando soffre di qualche particolare disturbo. Il segreto sta nel guardare le sue radici, ogni caratteristica un sintomo.

Orchidea in bagno cosa c'è da sapere
Orchidea (Pixabay)

Un fiore elegante come l’orchidea per poter durare a lungo deve avere tutti gli elementi basici a suo favore, in primis acqua ed illuminazione. Che siano carenti o al contrario abbondanti, gli effetti nocivi sulla pianta saranno devastanti. Quello che occorre è sicuramente trovare la giusta misura. L’orchidea ama gli ambienti umidi, ecco perché può essere posizionata anche nel bagno di casa ma mai con la luce diretta, meglio se filtrata da apposita tenda.

Insomma, sono tante le accortezze per avere un fiore splendido ed in continua evoluzione. Ma come capire se invece la pianta presenta dei problemi che possano pregiudicarne la longevità? Il segreto sta nel controllarne le radici, ogni colore manifesta una specifica sintomatologia. Non resta che scoprirli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Vuoi un’orchidea intrecciata? Devi seguire questo semplice tutorial

Orchidea, i colori delle radici rivelano lo stato di salute della pianta

Bellissima orchidea
Bellissima orchidea (foto da Pexels)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ->L’orchidea è in pericolo? Se vedi questo insetto corri subito ai ripari

Quando si guardano le radici della pianta, occorre considerare queste caratteristiche:

  1. Radici grigie: colore spento, simile ad un grigio. Se le radici sono di questo colore vuol dire che la pianta ha bisogno di acqua per idratarsi. Questo può accadere per incuria – aver dimenticato l’irrigazione – o la stanza dove è stata posizionata presenta un livello basso di umidità, habitat ideale dell’orchidea;
  2. Radici molle: al contrario di quelle grigie, molli diventano le radici che hanno ricevuto troppa acqua e la situazione stagnante protratta rende l’ambiente parimenti ostile. A seconda dello stadio della pianta è possibile tentare prima a sospendere l’irrigazione, in modo che l’acqua in eccesso pian piano essere nuovamente utile per l’orchidea. Se la situazione persiste, il marciume è troppo evidente, procedere alla potatura;
  3. Radici scure: se le radici sono nere vuol dire che la pianta ha un eccesso d’acqua e stanno marcendo. Anche la luce a cui è stata posta la pianta non sufficiente può aver influito a cagionare il problema.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Orchidea secca e appassita? Come intervenire prima che muoia

Radici secche, questo è dovuto certamente alla poca acqua. In questi casi si consiglia di procedere ad un’innaffiatura per immissione; dentro una bacinella per venti minuti. Prenderà solo l’acqua di cui avrà bisogno senza il rischio che si posso ristagnare l’acqua nel suo terriccio.