Umidità e condensa, un metodo naturale permette di eliminarla

L’umidità e la condensa sono un problema che affligge diverse abitazioni durante l’inverno. Con questo metodo naturale sarà possibile contrastarla ed eliminarla.

umidità
Umidità e condensa – Foto da Unsplash

Durante il periodo invernale, in alcune zone il freddo è più intenso di altre zone d’Italia, con temperature che arrivano anche sotto lo zero.

La bassa temperatura e le condizioni meteorologiche esterne possono causare diverse problematiche tra le mura di casa.

In primis, il problema maggiore riguarda l‘umidità e la condensa, un problema che condiziona le nostre vite e la routine giornaliera e che quindi va risolto quanto prima.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Dormi con il reggiseno? Errore gravissimo. Cosa ti succede quando lo fai?

La presenza dell’umidità in casa a lungo andare porta alla formazione di muffa, che oltre ad essere visibilmente orribile esteticamente, è anche dannosa per la salute.

A causare la presenza della condensa e dell’umidità concorre anche uno scarso isolamento termico dell’abitazione ed un ricambio d’aria scarso, dovuto anche ad una singola esposizione che impedisce il corretto ricambio di aria.

Umidità e condensa: come combatterla con rimedi naturali

umidità
Umidità e condensa sulle finestre di casa: come eliminarla – Foto da Unsplash

Per risolvere il problema dell’umidità e della condensa che solitamente affligge in maggior modo muri e vetrate, si possono utilizzare dei rimedi naturali e fai da te.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Pulirsi il sedere, sei sicuro di farlo nel modo giusto? Il consiglio degli esperti

Un’idea è quella di preparare dei vasetti in vetro capaci di assorbire l’umidità. Prendiamo dei vasetti di vetro dalle piccole dimensioni, come ad esempio un vecchio vasetto della marmellata. Inseriamo quindi 2 cucchiai di sale ed una bustina di te svuotata all’interno. Mescoliamo il tutto, finché gli ingredienti non si mischiano omogeneamente. Volendo, è possibile inserire un paio di goccio dell’olio essenziale che si preferisce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> L’amaro fa digerire? Sfatiamo il falso mito capendone il perché

Richiudiamo il vasetto con il suo coperchio e aspettiamo un paio di giorni. Passati i due giorni, apriamo il vasetto e lo posizioniamo nel posto dove si crea maggiore condensa, ad esempio sul davanzale di una finestra. Nel giro di qualche giorno la condensa e l’umidità dovrebbe essersi visibilmente ridotta grazie all’azione assorbente del sale e del tè.