Ottenere dei germogli dagli scarti alimentari: 3 idee da non perdere

Coltivare può essere davvero divertente se fatto nel modo giusto. Ecco come ottenere dei germogli dagli scarti alimentari.

rifiuti di frutta e verdura
Rifiuti alimentari che si possono utilizzare per fare delle piantine (fonte latuadietapersonalizzata.it – Pinterest)

Il pollice verde non è il vostro forte? Niente paura! Esistono tantissimi modi per dedicarsi al giardinaggio, perfetti per ogni età e livello di difficoltà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Balcone fiorito in inverno, queste sono le piante che fanno al caso tuo

Non è necessario disporre di un giardino per darsi al giardinaggio. Fortunatamente quest’ultimo è un hobby molto versatile che si può fare anche tra le mura di casa. Ad esempio, si possono piantare dei bulbi nei vasi, così da ottenere splendidi fiori, oppure si possono utilizzare gli scarti alimentari per far crescere delle piccole piantine.

3 idee facilissime da realizzare per far nascere delle piantine dai rifiuti alimentari

zucca
Zucca – Foto da Unsplash

Coltivare delle piante in casa è molto semplice e può essere un buon motivo per riciclare anche gli avanzi di cibo che altrimenti andrebbero buttati.

Ecco allora 3 idee per creare dei germogli dagli scarti alimentari:

-ZUCCA

la zucca è un ambiente perfetto per crescere una piantina. Prendere una zucca e dividerla in due, facendo attenzione ad eliminare i suoi semi procedendo con un cucchiaio. Reinserire i semi e coprirli di terriccio, spruzzandoli con dell’acqua una volta al giorno. Dopo circa 5 giorni i vostri germogli di zucca inizieranno a comparire.

noce
noce – Foto da Unsplash

-NOCE

Anche dalle noci possono nascere dei germogli. Prendere una noce e bucare una parte del guscio. Spruzzare dell’acqua su di essa e ricoprirla con un tovagliolo di carta, quindi rispruzzare l’acqua. Ripetere questa operazione una volta al giorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Apiterapia, la pratica terapeutica antica come il mondo. Addio ad alcuni malanni

Dopo circa 3 settimane apparirà il primo germoglio. Una volta fuoriuscito il germoglio si potrà interrare direttamente tutta la noce in un vaso e dopo qualche tempo apparirà la pianta vera e propria.

melograno
melograno – Foto da Unsplash

-MELOGRANO

Tagliare in due un melograno ed estrarre tutti i suoi semi. Inserire i semi in un sacchetto di plastica e chiudetelo. Con un matterello o un oggetto pesante schiacciate tutti i semi. Ora tagliate un angolo del sacchetto di plastica e fate scolare il succo estratto dai semi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Coltivare le piante in cucina senza terreno. Non ci credi? Ti diciamo come – VIDEO

Adesso si possono prendere i semi del melograno e piantare in un vaso. Ricopriteli quindi con del terriccio ed innaffiate regolarmente. In poco tempo avrete i primi germogli di melograno.