Legnaia, istruzione per la costruzione fai da te. Con pochi passaggi sarà bellissima

Con l’inverno che avanza avere una legnaia per il proprio camino è importante per avere sempre materiale a sufficienza per riscaldare casa.

Legna
Legna (da Pixabay)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È nei momenti di difficoltà che ci si accorge la mancanza di qualcosa. E questo accade soprattutto quando vogliamo utilizzare la legna per arderla e scaldarci, ma ci accorgiamo che in realtà è terminata. Ancora peggio è acquistarla e non sapere dove allocarla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Vita più sostenibile. Le 4 azioni green da cui iniziare

I luoghi più utilizzati dove riporre la legna sono la cantina, il garage, il giardino, un patio esterno ma non sono considerabili i migliori luoghi dove conservarla.

Una legnaia in pochi semplici step. Ecco come crearne una con oggetti che butteresti!

Legna
Legna (da Pixabay)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si rischia infatti che l’umidità e il tempo atmosferico rovinino la corteccia e la rendano non utilizzabile. Un luogo asciutto è l’ideale ma un sogno sarebbe avere un luogo asciutto all’aperto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Risparmiare l’acqua in casa è possibile. Basta seguire questi semplici consigli

Ecco perché la possibilità di costruire una legnaia da esterno fa sempre più appeal, non solo per la sua capacità di mantenere la legna asciutta ma anche per l’atmosfera che conferisce al tuo giardino.

Se avete sempre pensato di comprare una legnaia fermatevi subito. Vi diciamo come costruirla da voi, con materiali che normalmente avreste gettato nell’immondizia e che, con grande probabilità hai già nel tuo garage.

Le misure da adottare sono preferenziali, a seconda del materiale e del tipo di oggetto che utilizzerete potrete avere una legnaia di determinate dimensioni piuttosto che di altre. Tenete sempre a mente che se avete poco spazio potete sempre tagliare i pezzi in modo tale che si incastrino perfettamente con la zona che dovete coprire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Le piante sono creature intelligenti, l’esperimento del fagiolo ti sorprenderà

A che non è molto pratico con il fai da te consigliamo l’utilizzo del pallet, poiché è un legno molto facile da utilizzare data la sua morbidezza e flessibilità. Il pallet riesce a gestire una grande quantità di peso, si parla addirittura di 650 chili, quindi perfetto per contenere una catasta di legna.

Come primo step dobbiamo progettare la legnaia a seconda dello spazio. La legnaia non deve ne poggiare a terra ne contro un muro. C’è bisogno di ventilazione per far si che la legna rimanga sempre asciutta. Vi dovrà essere una base, quattro travi laterali, delle traverse e una copertura.

Come secondo punto dobbiamo preparare il materiale: ripulirlo da eventuali schegge, chiodi, pieghe. È quindi bene scartavetrare il pallet con la carta vetrata è essenziale per far si che diventi il nostro oggetto del desiderio.

Sarà poi necessario rendere impermeabile il pellet. Lo possiamo fare nel modo che preferiamo ma noi consigliamo una semplice colorazione del legno. Non basta una verniciatura, dopo già 12 ore dovremmo farne una seconda.

Infine, sarà sufficiente assemblare la legnaia. Poggiate la base su una superficie, aggiungeteci le traverse e infine montate una tettoia impermeabile al di sopra del tetto. Per la tettoia vanno benissimo anche dei materiali plastici spessi o dei fogli di lamiera.