Albero di limoni in casa. Come averne uno partendo dai semi

Ti piacerebbe avere un albero di limoni sul tuo terrazzo? E’ possibile ottenere un albero di limoni partendo dal limone stesso, estraendo i suoi semi.

Limoni
Limoni (fonte Pixabay)

I limoni sono degli agrumi molto utilizzati in cucina, grazie al loro forte aroma ed al loro succo, perfetto per condire diversi piatti. Sono anche utilizzati per pulire alcune superfici di casa e per creare ottimi cosmetici fai da te, insomma un frutto dai mille utilizzi, da avere sempre in casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Fioriera alternativa per il giardino, puoi realizzarla grazie ad un paio di jeans

Quante volte vi sarà capitato di aver bisogno di un limone ma scoprire di non averlo in frigo? Un albero di limoni risolverebbe molti di questi problemi, consentendo così di avere sempre a disposizione dei limoni. Oggi quindi vedremo come far crescere un albero di limoni partendo solo dal loro seme. In soli 10 giorni avrete il vostro albero partendo semplicemente dagli scarti del frutto.

Il trucco infallibile per creare una pianta di limoni dal seme

Pianta di limoni
Pianta di limoni (fonte ideegreen.it – Pinterest)

Vediamo allora da dove si parte per ottenere la propria pianta di limoni a costo zero. Prima di tutto è necessario trovare un limone dalle giuste dimensioni, ne troppo grande ne troppo piccolo. Tagliamo il limone in due parti, verticalmente, e quindi lo ritagliamo nuovamente in due, ottenendo in totale 4 spicchi di limone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Amanti dell’ananas ci siamo. In un VIDEO tutti i segreti per coltivarla in casa

Estraiamo quindi i semi di limone che si trovano internamente al frutto. Scegliamo il seme più grosso così da assicurarci che la pianta possa nascere con maggiore facilità. Noteremo che ogni seme di limone è rivestito da una leggera pellicola che sarà da eliminare per facilitare il futuro germoglio. Con le mani quindi eliminiamo la pellicina. Nel caso sia difficile da rimuovere, possiamo aiutarci con una pinzetta per le sopracciglia che permetterà un lavoro più di precisione.

Eliminata la pellicina potremo inserire il seme nel vaso. Prima però è consigliabile munirsi di vasetti biodegradabili dalle piccole dimensioni, poiché il seme ha bisogno di un piccolo vaso. In questo modo inoltre ci eviteremo un ulteriore rinvaso, ma sistemeremo direttamente il vasetto biodegradabile nel terreno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Pistacchio a costo zero, basta un seme per avere l’intera pianta: gli step da seguire – VIDEO

Il terreno da utilizzare dovrà essere una miscela per agrumi leggermente acida, che contenga azoto, fosforo e potassio.Il seme andrà inserito con la pinzetta, affondandolo nella miscela acida per circa 1 cm e ricoprire. Bagnate quindi il terreno abbondantemente e aspettate che la pianta germogli. Dopo circa un mese avrete una vera e propria pianta che potrà essere travasata in un vaso più grande. Tuttavia, questa pianta non potrà dare frutti, poiché ogni pianta per poter dare frutti commestibili ha bisogno di essere innestata.