L’aceto, un ingrediente perfetto per il giardinaggio. Avrete piante bellissime!

L’aceto è un ingrediente molto utile in cucina e per le pulizie di casa, ma sapevate che si può utilizzare anche nel giardinaggio? Otterrete delle piante stupende.

Aceto bianco
Aceto bianco (fonte blog.pianetadonna.it – Pinterest)

Il giardinaggio è un hobby davvero straordinario che permette di unire persone di tutte le età. E’ un hobby tutto sommato abbastanza economico che porta con se tanti vantaggi. In primis, prendersi cura delle piante e più in generale di un giardino, permette di ritrovare il contatto con la terra e con sè stessi. In questo modo verrà alleviato tutto lo stress accumulato durante le giornate di lavoro, garantendo un momento di relax a chi pratica questa passione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Se il geranio sta ingiallendo, le cause sono diverse e pericolose, ma abbiamo la soluzione

Tuttavia, prendersi cura delle piante non è una strada tutta in discesa. Non basta infatti piantare dei semi ed innaffiarli regolarmente per ottenere delle piante stupende. Molto spesso le piante tendono ad ammalarsi di malattie molto diffuse, causate nella maggior parte delle volte da parassiti.

Eliminarle non è così semplice, poiché serve attenzione e prodotti ad hoc per la specifica malattia di cui soffre la pianta. Ad esempio, molto spesso le piante possono riportare delle macchie nere sulle proprie foglie. Si tratta di muffe che attaccano le foglie e che di conseguenza vanno rimosse utilizzando degli specifici prodotti.

L’aceto, un ingrediente perfetto per la cura delle piante

Secchio da giardinaggio
Utilizza l’aceto per concimare il terreno così da avere dei fiori rigogliosi (foto da Pixabay)

Cari amanti del giardinaggio, oggi vi rivelerò un segreto che renderà una passeggiata prendersi cura delle piante. Stiamo parlando dell’aceto, un ingrediente che potrebbe sembrare insolito utilizzato nell’ambito del giardinaggio. Eppure, questo ingrediente si rivela molto versatile e di grande aiuto nella cura delle piante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Una volta morta, una pianta può tornare in vita? La natura sorprende

Ad esempio, se inserito nel terreno, l’aceto può variare il pH del terreno offrendo anche maggiore nutrimento alla pianta. L’aceto, infatti, è in grado di ridurre il pH del suolo, aumentandone la fertilità, fattore di grande aiuto soprattutto per piante come le gardenie, le rose e le lavande. Basta mescolare un bicchiere di aceto con 4 litri di acqua e versare il tutto nel terreno.

Nel caso in cui ci si ritrovi con delle macchie di muffa sulle foglie, si può diluire mezzo bicchiere d’aceto in un litro e mezzo d’acqua e nebulizzare il composto sulle foglie. Ripetere l’operazione per due volte a settimana. Questo fantastico ingrediente può essere utilizzato anche come diserbante, per contrastare la formazione delle erbacce nel proprio giardino. Prendere mezzo bicchiere di aceto e diluirlo in un bicchiere d’acqua, quindi spruzzarlo sulle zone dove maggiormente si creano delle erbacce. Attenzione però a non spruzzarlo sulle piante vicine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> La tecnica margotta: come riprodurre le piante in casa a costo zero

E’ ottimo anche come repellente per gli insetti. Grazie al suo aiuto si potranno cacciare mosche, cimici e formiche dalle vostre piante. Per farlo serviranno delle foglie di menta da far macerare in un bicchiere pieno di aceto. Aggiungete quindi dell’acqua ed inserite il tutto in un contenitore spray. Adesso potrete nebulizzare il composto nelle aree vicino alle piante. In alternativa potete lasciare il bicchiere vicino alle piante da proteggere. Se invece avete dei fiori in vaso, utilizzare l’aceto gli allungherà la vita. Unite 2 cucchiai di aceto, 2 cucchiaino di zucchero ed 1 litro d’acqua. Versate questa miscela in un vaso ed inseriteci i fiori.