Camomilla al cane: come e quando darla al nostro amico a quattro zampe

Si può dare la camomilla al proprio cane? Ecco di seguito la quantità ed i benefici della pianta anche per i nostri amici a quattro zampe.

cane in un campo di camomilla
cane in un campo di camomilla (fonte dailymail.co.uk – Pinterest)

Pianta molto usata tra gli uomini per i suoi benefici calmanti ed antinfiammatori, in molti si chiedono se è possibile dare anche al proprio cane la camomilla. Esistono diverse applicazioni e diverse quantità da somministrare ai nostri amici a quattro zampe a seconda del problema e della loro taglia. Utilizzata come infuso, come impacco per problemi agli occhi ma anche come pianta per i suoi effetti antisettici, la camomilla è molto diffusa tra gli uomini. Acquistata al supermercato o in erboristeria, non manca quasi mai nelle case di ogni famiglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cane molecolare, caratteristiche dell’animale che salva le vite umane

Chi possiede un amico peloso, vorrebbe essere certo di poterla somministrare anche lui ed ecco alcuni consigli utili su come e quando farlo. La risposta alla domanda sull’uso della camomilla al cane è ovviamente si. I nostri amici a quattro zampe possono assumere la pianta semplicemente bevendola o anche attraverso impacchi, da utilizzare sulla parte del loro corpo. Come sempre è importante chiedere consiglio al proprio veterinario ma ecco un elenco generale dei problemi risolvibili attraverso la camomilla.

Camomilla al cane: rimedio utile contro molto disturbi

Infuso di camomilla
Infuso di camomilla (fonte Pixabay)

Se vi state chiedendo quando poter somministrare la camomilla al vostro cane, di seguito elenchiamo una serie di disturbi per i quali il fastidio può essere placato grazie alla pianta. In primo luogo, proprio come per gli uomini, la camomilla è da usare in presenza di problemi oculari per pulire o disinfettare gli occhi dei cuccioli. Con una garza imbevuta nell’infuso, si può alleviare il problema. In secondo luogo, la camomilla è utile per problemi gastrointestinali. In presenza di vomito o diarrea, la pianta può contrastare il disturbo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cosa bisogna sapere prima di lavare il nostro cane?

La camomilla è utile anche per problemi dermatologici, ad esempio quando il cagnolino ha delle pulci. Infine, la pianta è consigliata anche per problemi di parassiti e dunque contro le zecche. Proprio usufruendo delle sue proprietà antisettiche, è utile sapere che la camomilla può essere usata anche contro la scabbia. Utilizzando delle garze imbevute di camomilla tiepida, le irritazioni del cucciolo ed il prurito potranno trovare sollievo. In ogni caso, se i disturbi citati finora persistono o non migliorano, bisogna sempre consultare il parere dell’esperto e capire come procedere per ridurre ed eliminare i problemi del cane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cane, perché inclina la testa? La risposta degli esperti