Come arrivare in forma a Natale: 3 consigli da non perdere

Il Natale si avvicina e vuoi arrivare in forma per le feste? Niente paura, ecco alcuni consigli da non perdere per arrivare in forma per il cenone di Natale.

Natale - pixabay
Natale – pixabay

Le tanto amate cene natalizie con i parenti si stanno avvicinando e con loro anche i kg di troppo. Arrivare in forma al pranzo di Natale è essenziale per non arrivare a gennaio con tanti kg da dover perdere. Arrivare in forma per le feste però non significa digiunare per poi abbuffarsi nei giorni natalizi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Bioplastica da noccioli delle olive, la svolta green senza precedenti

Secondo una ricerca di Nutrimente Onlus, circa il 48% della popolazione italiana riduce al minimo le porzioni dei pasti nelle settimane precedenti alle feste, arrivando a digiunare, così da poter mangiare a Natale senza sensi di colpa. Niente di più sbagliato, poiché questo digiuno estremamente restrittivo porterebbe al risultato opposto, aumentando ancora di più il proprio peso non appena si torni a mangiare regolarmente. Anche l’allenamento eccessivo non è la risposta. esagerando con l’allenamento si sovraccaricherebbero eccessivamente i muscoli, senza una perdita effettiva di peso. Vediamo allora come comportarsi nei giorni precedenti alle feste, cercando di seguire una dieta adeguata e salutare.

Dieta prenatalizia: cosa evitare e cosa preferire

dieta
Dieta per Natale – Foto da Unsplash

Ecco allora alcuni consigli da seguire per arrivare in forma ai pranzi natalizi senza dover seguire diete drastiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Aloe vera: il suo olio è benefico per la salute di pelle e capelli

Il primo consiglio che sentiamo di darvi è quello di preferire alcuni alimenti detti booster. Sono degli alimenti che permettono una maggiore stimolazione del metabolismo, conferendo anche maggiore energia al proprio corpo. Tra questi troviamo il te verde, dotato di una elevata concentrazione di gallato di epigallocatechina, polifenoli ed antiossidanti che oltre ad avere un’azione generalmente benefica, fungono da termogenici, permettendo di consumare energia e bruciare maggiori calorie. Ci sono poi le spezie che aumentano la combustione degli alimenti, oltre il pesce azzurro ricco di Omega 3 che combatte il rallentamento del metabolismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Il salmone una prelibatezza in cucina. Come scegliere la qualità migliore?

Evitare il digiuno. Alternare digiuni ad abbuffate non è mai la scelta corretta, poiché stressa inutilmente il metabolismo, portando ad un ingrassamento repentino non appena si riprende a mangiare normalmente. Evitare cibi raffinati come zucchero bianco o farina 00. Questi alimenti fanno produrre maggiore insulina al nostro corpo, favorendo così un maggiore deposito di grasso che, inoltre, a lungo andare può provocare il diabete.