Frigorifero, come pulirlo a fondo rispettando l’ambiente e la tua salute

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici indispensabili in una casa ma come pulirlo a fondo e quando farlo? Ecco tutti i consigli da non perdere.

Interno del frigorifero
Interno del frigorifero (fonte fattoincasadabenedetta.it – Pinterest)

Che sia di ultima generazione o un po’ datato, il frigorifero è uno degli elettrodomestici che di certo non può mancare in un appartamento. La sua pulizia richiede tempi e modalità ben precise e, se non ne sei a conoscenza, di seguito troverai tutti i consigli e gli step da seguire per un’igiene profonda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come sistemi il cibo nel frigorifero? Non commettere questo grave errore

Probabilmente stenterai a crederci ma è stato dimostrato che, all’interno del frigorifero, possono annidarsi fino ad 8000 batteri per centimetro quadrato. Il numero è impressionante ma bisogna sapere che non si tratta di batteri dannosi per la nostra salute ma, visto la presenza di cibi nel frigo, è meglio non far proliferare. Per questo, l’elettrodomestico dovrebbe esser disinfettato almeno una volta al mese mentre andrebbe sbrinato almeno due volte l’anno. Il consiglio è di pulire tutto quando il frigo è semi vuoto, quindi prima della spesa. Ma come procedere?

Pulire il frigorifero a fondo? I prodotti da usare

Chicchi di riso
Chicchi di riso (fonte Pixabay)

Il primo step da eseguire è quello di smontare gli scaffali ed i cassettoni del frigorifero, affinché la pulizia sia più accurata. Da evitare i prodotti troppo chimici poiché, se non risciacquati bene, possono poi entrare a contatto con gli alimenti presenti nell’elettrodomestico. Ecco quindi una carrellata di prodotti da usare e facilmente reperibili:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come pulire il calcare della doccia? I metodi infallibili e che non conoscevi

  • Bicarbonato di sodio. Miscelato con dell’acqua (due cucchiai ogni litro di acqua), il composto può essere applicato su di un panno morbido e rimuoverà anche le macchie più persistenti.
  • Aceto bianco. Utilizzato puro o diluito con l’acqua (un bicchiere ogni due litri di acqua), può essere un valido sgrassante. Basta passare un panno imbevuto nell’aceto su tutte le superfici ed il frigo sarà pulitissimo.
  • Limone. Sgrassatore naturale per eccellenza, il suo succo miscelato con l’acqua, pulirà a fondo le superfici e lascerà l’elettrodomestico super profumato.
  • Sale. Anche il sale da cucina può essere utilizzato per pulire il frigo. Sciolto all’interno dell’acqua e spruzzato sulle superfici, non solo darà ottimi risultati ma garantirà anche un effetto assorbi odori.
  • Riso. Probabilmente poco conosciuto dai più, l’amido di riso è un potente anticalcare. Per due tazze di acqua mettere in ammollo una tazza di riso e lasciare che rilasci tutti l’amido. Una volta filtrato, applicare il liquido su tutte le superfici e risciacquare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come pulire la cappa della cucina? Sgrassatore fai da te pronto in un attimo

Qualsiasi prodotto decidiate di usare, ciò che conta è che la pulizia venga effettuata con cadenza regolare. Muffa, cattivi odori e umidità possono rovinare il cibo e rendere, sul lungo tempo, l’elettrodomestico meno efficace.