Piante in pericolo: i prodotti chimici che le uccidono

Per il benessere e la cura delle vostre piante, ecco quali sono i prodotti chimici a cui fare attenzione perché potrebbero avere effetti devastanti.

Pianta morta
Pianta morta (fonte nonsprecare.it – Pinterest)

Tra le tanti attenzioni che una pianta richiede, c’è anche quella che bisogna rivolgere all’utilizzo di prodotti chimici altamente nocivi. Proprio come accade all’uomo, anche per le nostre amiche verdi l’esposizione a determinati prodotti può causare danni irreparabili ed ucciderle. Ecco quindi a quali sostanze porre maggiore attenzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Che pianta da interno sei? Scoprilo con un semplice test

Oltre alla posizione in casa, magari dietro una finestra avendo cura che la luce sia filtrata, o al giusto dosaggio di acqua, che cambia in base alla stagionalità, bisogna far attenzione ad alcune sostanze tossiche. La cura di una pianta dipende infatti da diversi fattori ed anche i prodotti utilizzati o assorbiti dalla stessa, possono avere effetti devastanti e condurre la pianta alla morte definitiva.

Piante in pericolo: i prodotti chimici da evitare

Spruzzino con diserbante
Spruzzino con diserbante (fonte ideegreen.it – Pinterest)

Se volete prendervi cura di una pianta bisogna conoscere anche i rischi a cui sarebbe meglio non esporla. Tra i prodotti chimici da evitare, non rientrano gli insetticidi. Questi infatti, uccidono gli insetti che stanno attaccando l’albero ma salvano le foglie e la pianta può continuare a crescere tranquilla. Quindi quali prodotti evitare?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Addio condensa grazie a lui…un prodotto che tutti abbiamo in casa

  • Metalli pesanti. Dannosi per l’uomo, i metalli pesanti come cadmio, piombo e mercurio possono danneggiare la pianta soprattutto se assorbiti in quantità alte. Assorbiti dalle radici, questi possono alterare la fisiologia della stessa e comprometterne la crescita. La regola però non vale per tutte le piante: alcune infatti riescono ad assorbire i metalli senza avere effetti devastanti. Tra queste ricordiamo il girasole, la senape ed il pioppo.
  • Erbicidi. La famiglia dei diserbanti sono prodotti creati appositamente per uccidere le piante infestanti o tenere sotto controllo le malerbe. Dunque, se una pianta è stata colpita da un batterio ed il suo destino è già scritto, questi prodotti possono essere usati per ucciderla ma attenzione a non intaccare anche le altre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Pulizia del colon, il rimedio naturale per rimuovere le tossine

A differenza dei prodotti da evitare, per favorire la crescita della pianta il fertilizzante è quello che ci vuole. La maggior parte di questi infatti contengono potassio, azoto e fosforo che apportano benefici alla pianta. Attenzione a non usarne in eccesso: gli effetti potrebbe essere gli opposti di quelli sperati.