La tiny house: il concetto edilizio che sta cambiando il mercato immobiliare

La tiny house è il concetto edilizio che sta cambiando totalmente il mercato immobiliare. Un nuovo modo di intendere la vita domestica

Mini case a forma di botte
Mini case a forma di botte (foto da Pixabay)

Il mercato immobiliare ed edilizio sta totalmente cambiando trend, incalzato dalle nuove esigenze della società contemporanea. Il tempo delle gigantesche ville, o degli appartamenti su due o tre piani sta lentamente tramontando, sostituito da un nuovo modo di intendere la vita domestica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Adottare un cane. Quali sono le razze consigliate per la prima esperienza

Il nuovo trend edilizio che sta spopolando in tutto il mondo è quello delle micro case sostenibili o come definite negli Stati tiny house. Queste sono il risultato nato dalla necessita di un nuovo stile di vita che necessita maggiore mobilità, ma soprattutto la voglia di vivere in un ambiente ecosostenibile.

In tutto il mondo si stanno sviluppando diverse tipologie di tiny house

Mini case fatte di legno, vetro e altri materiali sostenibili
Mini case fatte di legno, vetro e altri materiali sostenibili (foto da Pixabay)

In tutto il mondo sta spopolando il rivoluzionario concetto di richiedere una casa dalle metrature decisamente ridotte. Un ambiente domestico caratterizzato da spazi modulari e flessibili, specie dalla prefabbricazione che ne aiutano, il montaggio e la trasportabilità. In più l’esigenza di utilizzare materiali ecologici e poco impattanti per l’ambiente, prerogativa indispensabile per la bioedilizia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> L’acido citrico: un alleato perfetto per la pulizia della casa, ed è anche green

Nel mondo si stanno progressivamente sviluppando diverse tipologie inerenti a questo nuovo modo di intendere il concetto di vivere la casa. Alcune strettamente legate all’esigenze lavorative, altre ai confort di una vita domestica ridimensionata su nuove prospettive. Vediamo tre concetti di mini case realizzate in diversi paesi.

Il primo modello che vi vogliamo descrive è la nota Kasita. Questa tipologia punta tutto sul concetto di smartness e sulla tecnologia, ed è stata ideata dal professore di scienze ambientali dell’Università di Austin in Texas, Jeff Wilson. La tiny house Kasita racchiude in 33 mq tutto ciò che occorre per vivere dignitosamente.

Dotata di una innovativa tecnologia a comando vocale che risponde a tutte le esigenze di chi la abita. L’abitazione conta 60 dispositivi smart programmati per comunicare tra loro con lo scopo di ridurre al minino i consumi energetici. I comandi vocali permettono di fare diverse cose: dall’accensione e spegnimento delle luci, alla gestione degli elettrodomestici e del PC.

La tiny house progettata da Rural Studios invece punta tutto sull’economicità grazie proprio al fai da te; ed ha l’ambizioso obiettivo di consentire a chiunque di possedere un’abitazione di design. L’unico sforzo che andrà fatto sarà quello di costruirla, infatti questo concetto di tiny house non vende l’abitazione già costruita, ma i materiali e il progetto per realizzarla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Energia positiva, in casa devi avere queste piante e la fortuna sarà dalla tua parte

Queste micro case sostenibili, dai costi molto ridotti, sono realizzate essenzialmente in legno e mattoni, e non necessita di grandi strumenti per costruirla. Secondo gli ideatori bastano un martello di gomma e un trapano, e in soli due giorni la vostra tiny house sarà pronta.