La nuova frontiera del turismo spaziale: un hotel di lusso tra le stelle

Il turismo spaziale è sempre più in crescita e nel 2021 ha raggiunto una nuova frontiera. Ben presto non solo si potrà viaggiare nello spazio, ma si potrà anche alloggiare in un super hotel di lusso.

hotel spazio
Rappresentazione digitale del Voyager Statio, l’hotel di lusso spaziale – Foto da Pinterest

Oggi si sente sempre di più parlare del turismo spaziale e mai quanto quest’anno questo nuovo settore sta prendendo piede.

Già l’affiancamento delle due parole “turismo” e “spazio” sembra una cosa impossibile. Viaggiare nello spazio pur non essendo astronauti? Roba da film, penserete. E invece no, anzi, il turismo spaziale si sta sviluppando in maniera così veloce tale che pochi giorni fa è stata annunciata una notizia incredibile: nel 2027 avremo il primo hotel di lusso spaziale.

Fino ad ora i viaggi nello spazio erano avvenuti unicamente da parte di un team di astronauti professionisti, ma la svolta è avvenuta proprio nel 2021. Quest’anno, infatti, personaggi di un certo spessore come Jeff Bezos e Richard Branson sono partiti alla volta dello spazio insieme ad alcuni amici della loro cerchia, insomma non proprio un personale specializzato.

Per ora sembrerebbe un’esclusiva dei miliardari ma ben presto il sogno di raggiungere lo spazio, potrà essere realizzato anche da chi pensa di non poterselo permettere.

Voyager Station: il progetto dell’hotel di lusso spaziale

hotel spazio
Un render di una ipotetica suite della Voyager Station, l’hotel di lusso che sorgerà a 400 km dalla Terra – Foto da Voyagerstation.com

A dare l’annuncio ufficiale ci ha pensato la Orbital Assembly Corporation dichiarando che per il 2027, a circa 400 km dalla Terra, ci sarà un hotel di lusso al quale potrà accedere chiunque possa permetterselo. L’idea è nata negli anni 50 ad opera di Wernher Von Braun, colui che era a capo del programma Apollo. Secondo quest’uomo per visitare Marte era necessaria una stazione spaziale, dalla forma di una ruota panoramica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> La Nasa scopre un oggetto misterioso. Il suo nome è Sedna, di cosa si tratta?

Nonostante l’idea sia del secolo scorso, il progetto è stato ripreso ben volentieri all’inizio del 2019 dalla Orbital Assembly Corporation. La stazione spaziale si chiamerà Voyager Station e sarà un vero e proprio albergo di lusso dalla forma simile a quella di una ruota panoramica, in continua rotazione così che possa creare abbastanza forza centrifuga per compensare l’assenza della forza di gravità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Il riscaldamento globale minaccia l’Antartide. Numeri mai visti prima

Ovviamente i costi saranno esorbitanti: ben 200 miliardi serviranno per portare alla luce questo progetto. Ciò significa che, almeno per i primi tempi, un soggiorno in questo hotel spaziale sarà veramente per pochi eletti. Dati i costi di realizzazione del progetto, molto probabilmente un prezzo onesto che comprenda viaggio di andata e ritorno ed un pernottamento di circa 3 giorni, sarà di almeno 5 milioni di dollari. I dettagli non finiscono qui. In totale su questo “hotel” saranno disponibili 400 posti, ed i clienti potranno accedere ad un ristorante di soli chef stellati. Inoltre, sarà anche possibile comprare delle villette o delle suite.