Asciugamani ruvidi addio, con questo rimedio torneranno ad essere morbidissimi

Asciugamani ruvidi addio, con questi rimedi tornerai ad averli morbidi e soffici a prova di doccia, una coccola che si ultimerà avvolgendoci in un caldo abbraccio.

Asciugamani puliti
Asciugamani puliti (fonte Pixabay)

Gli asciugamani sono un pezzo fondamentale di casa e protagonisti del bucato. Che sia per il viso o per le parti del corpo è utile scegliere quelli di qualità che appariranno più spessi e più adatti per assolvere alla propria funzione. Tuttavia, spesso accade che questi diventino ruvidi e asciugarsi diventa difficile, l‘effetto cartavetrata è spiacevole per la pelle oltre che dannosa perché veniamo letteralmente graffiati.

Quindi, per ovviare a questo problema occorre prima capirne la causa e poi trovare le soluzioni per renderli nuovamente soffici e morbidi. I rimedi in natura ci sono, semplicissimi da attuare. Non occorre buttarle, ma dar loro una nuova vita, usando questi semplici consigli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Lavanda, proprietà ed esperimenti fitoterapici

Asciugamani ruvidi addio, i rimedi per farli tornare morbidissimi

Asciugamani stesi in casa
Asciugamani stesi in casa (fonte Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ->Test psicologico, la prima cosa che vedi definisce il tuo rapporto con lo stress

In primis va sottolineato come la causa della ruvidità degli asciugamani risiede nei residui che vi rimangono in fase di lavaggio in lavatrice: sapone e pelle. Anche i minerali contenuti nell’acqua favoriscono questo senso di ruvidità e quindi trasformano un momento di relax come la doccia in un vero incubo. Scoperte le cause, occorre andare ai ripari… ma come? Ci sono alcuni rimedi efficaci che si trovano in casa:

  • Aceto
  • Ammoniaca.

L’aceto avrà il compito di evitare che i minerali contenuti nell’acqua possano attaccarsi all’asciugamano e la stessa operazione viene compiuta dall’ammoniaca che farà scivolare i residui di sapone e di pelle. Una spruzzata di ammoniaca sul bucato prima di essere messo a lavaggio. L’aceto, una tazza nello scompartimento dell’ammorbidente e proseguire con i normali detersivi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Papavero, dalla cucina alla cosmesi: i mille usi del celebre fiore

Ovviamente a questo occorre aggiungere la giusta temperatura: alta in quanto evita che rimangano i residui. Altra cosa, l’ammorbidente potrebbe anche non essere messo, le sostanze nocive sono superiori rispetto allo scopo del detersivo.