Sostenibilità in cucina: 3 consigli di cui non potrai fare a meno

Stop agli sprechi! Scopri come i metodi Green pe avere una cucina più sostenibile. Non butterai più nulla!

cucina
Cucinare senza sprecare nulla: le regole per una cucina sostenibile – Foto da Unsplash

Oggi siamo portati a gettare via qualsiasi cosa non appena finiamo di utilizzarla. Quasi tutto ciò che utilizziamo è diventato usa e getta. Basti pensare agli innumerevoli piatti e bicchieri di plastica che si utilizzano durante grandi pranzi e feste.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Odore di chiuso ostinato, i rimedi naturali per una casa profumatissima

Mi direte “si, ok, ma le cose usa e getta si utilizzano solo durante determinati eventi..”. E invece no, probabilmente accorgersi di quanto l’usa e getta sia presente nelle nostre vite è complesso, ma quotidianamente utilizziamo tantissime cose che vengono buttate nell’immediato.

Ma non è mai troppo tardi per cambiare rotta. Oggi quindi vedremo alcune idee per rendere la nostra cucina un posto più sostenibile, a zero sprechi.

3 idee per essere più sostenibili in cucina

Verdura di stagione
Verdure da utilizzare per una migliore sostenibilità in cucina (Pixabay)

Come aumentare la sostenibilità in cucina? Potrebbe sembrare un’impresa ardua ma non lo è per niente. Bisogna solo armarsi di buona volontà, rimboccarsi le maniche e dare libero sfogo alla nostra creatività. Ecco allora 3 idee per vivere la vostra cucina in una maniera più sostenibile.

Il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di cercare di sostituire il più possibile la pellicola alimentare. La pellicola alimentare è uno dei pochi tipi di plastica non riciclabile, ed è anche quella più diffusa ed utilizzata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> I pomodori, buoni da mangiare e… per pulire casa! Alcuni consigli utili

Una volta sporca la pellicola può solo essere gettata via, motivo per cui sarebbe meglio eliminarla del tutto. Se proprio non riuscite a dire no all’usa e getta potreste utilizzare dell’alluminio, che tutto sommato è riciclabile.

Ci sono poi alcune alternative estremamente valide in commercio, come i tappi in silicone. Sono dei tappi di varie dimensioni che possono essere lavati sia a mano che in lavastoviglie e quindi possono essere riutilizzati.

E’ buona norma cercare di sprecare il meno possibile il cibo. Prima di buttare qualcosa cercate sempre il modo di poterlo riutilizzare. Ad esempio, molto spesso avanzi di verdure come le parti finali di carciofi e asparagi vengono buttate. Perchè invece non realizzare una gustosa frittata con questi scarti?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Lavandino intasato, sturalo in pochi minuti con un prodotto magico. Risultati sorprendenti

Infine, ricordatevi di non buttare mai l’olio esausto nello scarico del lavandino. Non c’è niente di più inquinante, eppure ogni giorno milioni di persone lo gettano in questo modo. In ogni città esistono delle isole ecologiche che raccolgono l’olio esausto. Riempite quindi delle bottiglie di plastica vuote con l’olio esausto e portatelo all’isola ecologica a voi più vicina, che penserà a smaltirlo nel modo corretto.