Pot Pourri fai da te: ingredienti e segreti per una casa profumatissima

Vuoi creare un pot pourri fai da te profumatissimo e che duri nel tempo? Grazie a questi ingredienti e segreti riuscirai nel tuo intento.

Pigne e fiori secchi in scatola
Pigne e fiori secchi in scatola (fonte Pixabay)

Stanco di provare innumerevoli prodotti per profumare l’ambiente senza riuscire a garantire un buon odore in casa? Mettiti alla prova e crea un pot pourri fai da te scegliendo le fragranze che più ti rappresentano e ti piacciono. Nei negozi o in erboristeria è facile da trovare già pronto ma, seguendo alcuni piccoli segreti e facili step, riuscirai ad ottenere l’effetto desiderato. Ecco di seguito tutti i consigli utili su come procedere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Scarica sul telefonino queste App gratuite e aiuta l’ambiente

Molto usato per profumare casa e decorarla, l’insieme di frutti secche, erbe, oli essenziali e agrumi nasce in realtà sotto un’altra forma. La sua origine è francese ma il termine veniva usato per indicare uno stufato di carne, verdure e legume che veniva cotto fino a sfilarsi. Pot significa infatti barattolo, mentre pourri indica qualcosa che sta andando a male. Con il trascorrere del tempo, il termine è entrato a pieno titolo nel linguaggio universale ed i fiori profumati vengono usati come profumatori per l’ambiente o deodoranti per armadi e cassetti. Aggiunti ai bastoncini di cannella, può diventare anche un valido anti tarme. Ma come crearne uno in casa?

Pot Pourri fai da te: step da seguire

Composto in barattolo
Composto in barattolo (fonte lecomptoiramericain.com – Pixabay)

Per creare un pot pourri fatto in casa è necessario procurarsi gli ingredienti giusti, scegliendo le fragranze che più ti piacciono. La composizione profumata prevede l’utilizzo di fiori secchi, petali, oli essenziali, agrumi, bacche, spezie ed aromi a piacimento. Il punto di partenza sono ovviamente i fiori, ingrediente principale della ricetta. Avendone a disposizione in quantità sufficiente, si può iniziare a lavorare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Maglioni bucati senza motivo: come rimediare per non buttarli

  • Mettere gli ingredienti in una ciotola, preferibilmente di legno e partendo dai fiori ed erbe aromatiche;
  • Sminuzzare gli ingredienti, aiutandoti con un mortaio o uno strumento che abbia la stessa funzionalità;
  • Aggiungi gli altri ingredienti, a questo punto infatti unisci tutti i componenti che preferisci. Più profumi userai, più profumato sarà il risultato;
  • Mescola tutto;
  • Aggiungi l’olio essenziale, affinché la profumazione del composto sia più forte e duri nel tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il Circus Atmosphere pro-animali. Un passo avanti verso il rispetto

A questo punto il profumatore è pronto ma è importante lasciarlo riposare in un barattolo chiuso ermeticamente per 1 o 2 settimane. Così tutto il composto si inebrierà delle fragranze scelte e, trascorso il tempo necessario, potrai sfoggiarlo in casa per profumare i tuoi interni.