Il circo senza animali, sostituiti da loro…Finalmente una bella notizia

Il circo senza animali che li sostituisce con meravigliosi ologrammi. Il Circus Atmosphere fa il primo passo di questa rivoluzione culturale

Leone e leonessa, maestosi
Leone e leonessa, maestosi (foto da Pixabay)

I circhi di tutto il mondo sono soliti sfruttare gli animali per realizzare degli spettacoli con il solo scopo di divertire il pubblico. Gli animali sono privati del loro habitat naturale e delle loro abitudini, costretti a stare in gabbia e fare spettacoli per tutta la vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Foreste vergini nel mondo, un dramma epocale. La natura sta morendo

Tuttavia qualcosa sta cambiando. L’enorme opera di sensibilizzazione lanciata dalle associazioni animaliste, sta spingendo alcuni circhi ad adottare strategie diverse per realizzare gli spettacoli senza sfruttare gli animali. La tecnologia in tal caso approda in soccorso di migliaia di animali sfruttati ogni giorno nei circhi.

Il Circus Atmosphere opta per questa coraggiosa scelta

ologrammi al circo (facebook)
ologrammi al circo (facebook)

Questo nuovo modo di intendere l’intrattenimento circense, sta spopolando in tutta Europa. In Germania ad esempio, il circo Roncalli, ha intrapreso un nuovo percorso per i loro spettacoli, sostituendo gli animali con dei fantastici ologrammi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Limoni spremuti utili alleati. Riutilizzali in questo modo

Queste immagini vengono realizzate utilizzando 11 Laser Optoma ZU850 e obiettivi Bx-CTA 03, posizionati strategicamente all’interno del tendone. Questo a dimostrazione che per potersi divertire non è necessario sfruttare dei poveri animali indifesi, costringendoli a una vita in gabbia e trasformandoli in dei fenomeni da baraccone.

Anche in Italia il Circus Atmosphere diretto da Francesco Vassallo ha deciso di optare per questa coraggiosa e giusta scelta. Questo circo dagli intenti rivoluzionari approda è approdato a Bari già da dicembre e resterà lì fino al 30 gennaio. Possiamo garantirvi che lo spettacolo anche senza animali dal vivo è comunque mozzafiato.

Nello spettacolo si esibiscono diversi artisti, tra clown, acrobati, pattinatori e maghi. Ma il vero spettacolo iniziamo quando l’atmosfera si decora di fantastici ologrammi che riproducono in modo quasi reale, diversi animali.

Si parte dal mondo marino, quindi delfini squali meduse, che nuotano sopra le nostre teste. Per poi passare alle tigri e ai leoni, alle giraffe e agli elefanti, chiudendo con una fantastica rappresentazione di migliaia di coloratissime farfalle. È la cosa più emozionante che alla fine dello spettacolo non verranno rinchiusi in fredde e anguste gabbie.

In Italia si stima ci siano circa 2000 animali all’interno dei circhi, costretti a compiere degli spettacoli per far divertire il pubblico, andando contro la propria natura selvaggia. Questi animali sono completamente snaturalizzati, privati dei loro istinti e costretti a vivere una vita nel terrore e nella tristezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Nasce Biopack, il contenitore per uova che diventa una pianta

Oltretutto le condizioni di vita in cui vivono, per la maggior parte dei casi, sono pessime: gabbie troppo piccole, scarsa igiene e i lunghi viaggi che vengono fatti di continuo. Perciò sosteniamo gli artisti circensi, ma che lo spettacolo sia fatto senza animali sfruttati e costretti alla cattività.