Piante bruciate dal sole: rimedia così, si riprenderanno all’istante. Sembra una magia!

Con l’aumento delle temperature, dovute all’avvinarsi dell’estate, molte piante rischiano di bruciarsi. Ecco, dunque, come curarle.

piante bruciate sole cura
Giardino verticale (Foto di Maike und Björn Bröskamp da Pixabay)

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

L’estate oramai alle porte: le giornate si stanno allungando sempre di più e, soprattutto aumentato il caldo. Un caldo che può provocarci dei problemi come ustioni, giramenti di testa e calo di zuccheri, per cui è sempre meglio prevenire con creme e frutta zuccherina.

Ma ad ustionarsi, oltre a noi, ci sono anche le nostre amate piante che abbiamo da poco piantato in terrazzo, così da decorarlo, nella speranza che la fioritura ci riempia di colori e di gioia il nostro spazio esterno. Eppure anche le nostre piantine tanto amate rischiano di bruciarsi seriamente con i raggi del sole.

Piante bruciate, come rimediare e curarle

come curare piante problemi estivi
Cura delle piante (Foto di Fuzzy Rescue da Pixabay)

Le piante, proprio come noi, sono essere viventi e per questo motivo risentono dell’aumento delle temperature.  Le ustioni (e i relativi danni del calore) sono sotto gli occhi di tutti: foglie secche o appassite, ma anche rugose e piene di macchie color ruggine. Ma per evitare che ciò si trasformi in qualcosa di peggiore (come la morte della pianta) ci sono dei rimedi incredibili che cureranno le vostre piante riportandole ai loro fasti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Fiori amici dell’orto: quali sono? Ti diciamo quali varietà piantare nel tuo orto personale

Il primo trucco per curare la vostra pianta riguarda l’acqua, soprattutto le foglie risultano flosce e appassite. Prendete il vaso e smuovete il terreno poi prendete la pianta, con tutto il vaso, e immergetela in una bacinella con 4 – 5 cm di acqua. Lasciate così per 30/45 minuti. In questo modo la pianta sarà subito rinvigorita. Non dimenticatevi poi che il momento migliore per darle l’acqua è il mattino presto o la sera. Non bagnate mai le foglie. Al massimo se la giornata è molto calda, potete vaporizzare dell’acqua sulle foglie evitando così di bruciarle.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Ortaggi e pesticidi, la contaminazione riguarda 5 alimenti in Europa

Altro sistema per salvaguardare il vostro terrazzo riguarda la giusta esposizione alla luce. Spostate la vostra piantina all’ombra oppure ricorrete a teli ombreggianti. Se però il danno dovesse essersi già realizzato provare ricorrendo alla pacciamatura con della paglia. Un rimedio molto consigliato soprattutto per le piante da orto. Volendo potete anche utilizzare corteccia di pino. Un leggero strato garantirà la giusta temperature alle radici, salvaguardandole.

Sarà poi procedere a una rimozione delle foglie senza però potare. Le foglie bruciate, infatti, sono molto fragili e così sono più esposte al contagio di batteri. Non bisognerà mai rimuovere le foglie sane: queste garantiranno ombra al tronco e alla radici, favorendo la sopravvivenza della pianta alle alte temperature.