Semi di melone, conviene non buttarli: puoi utilizzarli in tantissimi modi

Sei un estimatore del melone ma butti i suoi semi? Stai commettendo un grosso errore. Ecco tutto quello che puoi farci, il risultato ti lascerà senza fiato. 

Melone semi preziosi
melone a fette – Pixabay

PER TUTTI GLI ALTRI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU INSTAGRAM

Il melone è simbolo dell’estate, un frutto gustoso e dal sapore coinvolgente. Un percorso multisensoriale dato dalla polpa così perfettamente equilibrata ed ottima per dare al nostro palato freschezza e sapore. Unito al profumo del suo frutto, a tratti acquoso e quindi fresco, perfetto per la stagione più calda dell’anno.

Ideale per ogni momento della giornata, mangiato a fette, in una macedonia oppure convolto in numerose altrettante preparazioni. Piatti succulenti che danno ancora più gusto all’estate e ci dissetano. Se sei un estimatore di questo frutto e stai buttando i semi, devi sapere che stai commettendo un gravissimo errore. Eccoti quindi delle valide ragioni per cui i semi non vanno mai tra i rifiuti.

Semi di melone, non li buttare! Un’infinità di gustose preparazioni

Melone semi preziosi
melone con semi centrali- Pixabay

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Il melone perfetto esiste, tutte le caratteristiche che deve avere un cantalupo

I semi di melone possono diventare dei gustosi e sani snack, una notizia che sicuramente non sapevi ma che è arrivato il momento di dirlo. Questi sono infatti dei veicoli di benessere e privarsene sarebbe assolutamente un peccato. Per prepararli ti basta solo raccoglierli all’interno del frutto con cucchiaio e versarli in un colino in modo che perdano tutta l’acqua ed i filamenti.

Dopodiché è il momento di sciacquarli per bene e riporli al sole per farli tostare o in alternativa in una teglia ed in forno per una decina di minuti, sono pronti per essere consumati.  I semi del melone sono perfetti nelle insalate e quindi abbinati ad altri ingredienti per un gusto croccante, un mix pieno di sapori oppure consumati come se fossero delle patatine, in quel caso è possibile tostarli in padella per uno spuntino assolutamente originale e pieno di gusto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Bucce di melone, puoi riciclarle in modo sostenibile: l’idea geniale che sta spopolando

Ma ogni cosa ha certamente le sue controindicazioni: la dose settimanale consigliata è di due cucchiaini al giorno per tre volte alla settimana, mai superare questa dose perché possono sorgere conseguenze nocive alla salute come mal di testa, nausea e crampi. Da non consumare proprio nei casi di ulcera nella fase acuta, acidità di stomaco problemi alla milza oppure se si sta allattando.