Le caccole, si possono mangiare? Sfatiamo un mito

Mangiare le caccole fa male? Questo uno degli interrogativi ai quali la scienza ha dato dopo anni la risposta. Ecco cosa dice

Dita nel naso
Foto di Paula Joubert da Pixabay

Mettere le dita nel naso è una pratica che la maggior parte di noi fa, magari di nascosto. Fin da bambini mettiamo le dita nel naso, anche se i nostri genitori ci sgridano e ci insegano che non è corretto ed igienico. Nonostate questo anche da grandi molti continuano a farlo, ma perché? Ha cercato di capirlo una ricerca realizzata dall’Istituto nazionale di igiene mentale e neuroscienze di Bangalore, in India.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Miliardari e tristi, quando vincere alla lotteria non è tutto nella vita

Lo studio ha dimostrato che la maggior parte del campione preso in esame mette le dita nel naso per pulirlo dalle cosiddette caccole e per eliminare il prurito. Solo il 12% del campione, invece, lo fa per puro piacere, una sporta di antistress. Quante volte però abbiamo sentito dire dai nostri genitori di fare attenzione alle caccole perché fanno male e non si possono mangiare? Oggi la scienza dimostra il contrario. Vediamo perché.

Le caccole, ecco perché si possono mangiare

Raffreddore
Foto di Luisella Planeta Leoni da Pixabay

Mangiare le caccole non fa male, lo dice la scienza. Questo il risultato al quale è giunto lo pneumologo austriaco Friedrich Bischinger che sostiene addirittura che il muso indurito del naso sia salutare. Il motivo sta da ricercare nella funzione principale del muco, tenere la cavità nasale umida ma anche difenderla dai batteri e dalla polvere. Per via della sua densità intrappola tutti questi agenti esterni ed evita che vengano inalati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Un asteroide è in direzione della Terra. Tutti i dettagli sul 4660 Nereus

Per tutti questi motivi, secondo Bischinger le caccole si possono mangiare. Anche se ingerite stimolano le difese immunitarie del corpo andando ad alimentare un meccanismo naturale. Il muco e dunque le caccole, che non sono altro che muco indurito, portando una serie di microrganismi nell’intestino non farebbe altro che attivare la naturale azione protettiva. Gli anticorpi entrano in azione rafforzando il sistema immunitario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Cibo del futuro: l’Unione Europea da l’ok alle locuste

Una ricerca, questa, che è stata pubblicata dalla rivista scientifica inglese New Scientist e che sta ottenendo diverso interesse nel mondo scientifico e non. Se tutto questo fosse confermato si sfaterebbe un grande mito con il quale tutti siamo cresciuti fino ad oggi. Teniamo d’occhio nuovi sviliuppi e vediamo cose gli studi si evolvono.