Reflusso gastroesofageo, come risolvere il problema con rimedi naturali

Il reflusso gastroesofageo è uno dei disturbi più frequenti ma esistono rimedi naturali che possono placare il fastidio avvertito.

Disturbi da reflusso
Disturbi da reflusso ( fonte farmacoecura.it – Pinterest)

Tra le patologie più comuni e causata da diversi fattori, il reflusso gastroesofageo è uno dei disturbi più frequenti nella popolazione. Curato in genere con medicine e farmaci gastroprotettori, è importante conoscere anche i rimedi naturali a cui far riferimento per alleviare il disturbo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alitosi? No grazie! Come rivolvere il problema con rimedi naturali efficaci

Alimentazione scorretta e stress sono le principali cause del reflusso. In termini pratici, il fastidio è provocato da un malfunzionamento della valvola dello stomaco. Questa infatti non si chiude bene come dovrebbe dopo il passaggio del cibo ed i succhi gastrici risalgono nell’esofago. La patologia si manifesta con rigurgiti, sensazione di bruciore allo stomaco e crampi ma come curarla in maniera naturale? Ecco tutti i rimedi da prendere in considerazione.

Reflusso gastroesofageo, come usare i rimedi naturali

Cavolo
Cavolo (fonte Pixabay)

Sono diversi i rimedi naturali che ben si prestano alla cura del reflusso gastroesofageo. Alcuni più conosciuti ed altri meno, ecco di seguito quali sono e come applicarli per alleviare il disturbo.

  • Aloe, rimedio tra i più conosciuti ed anche più efficace. Il suo succo funge da protezione allo stomaco e crea una sorta di pellicola protettiva riducendo l’infiammazione e la fastidiosa sensazione di bruciore. Come assumerla? Alcuni consigli antichi suggeriscono di assumere il succo tutti i giorni, 3 cucchiai prima dei pasti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perdita del peso, i rimedi fitoterapici che agiscono sul nostro organismo

  • Liquirizia, altro elemento presente in natura ed efficace per contrastare il disturbo. La radice di liquirizia infatti ha una proprietà protettiva ed antinfiammatoria, efficace contro il bruciore. Come assumerla? Il suggerimento è di preparare un decotto. In 250 ml di acqua, immergere la polvere o la radice tritata. Far bollire per 15 minuti e bere il preparato almeno 3 volte al giorno dopo i pasti.
  • Cavolo, da sempre ortaggio famoso per le sue proprietà lenitive e curative, nelle sue più svariate forme il cavolo può cicatrizzare e rimarginare le lesioni provocate dal reflusso. Come assumerlo? In questo caso, basta preparare un centrifugato ed assumerlo circa 20 minuti prima dei pasti. Già dopo 15 giorni, i risultati saranno evidenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Lingua scottata? I rimedi naturali per provare immediatamente sollievo

  • Tisane naturali, tra i rimedi naturali troviamo anche diverse tisane che, se assunte con costanza, aiutano la digestione e alleviano il bruciore. Tra quelle suggerite e più efficaci ricordiamo la melissa, la malva, la calendula e la camomilla.

Questi dunque, gli elementi presenti in natura che possono aiutare a curare il fastidio. Tutto però dipende da noi: mangiare più sano, ridurre o eliminare l’alcool e le bevande gassose così come il fumo, sono i primi step da compiere per curare il disturbo.