Stella di Natale, il segreto per farla durare oltre le feste

La Stella di Natale è sicuramente il simbolo delle feste. Ma quali sono i segreti per farla vivere più a lungo? Alcuni consigli che non conoscevi.

Stelle di Natale
Foto di Steve Buissinne da Pixabay

Le Stelle di Natale sono senza ombra di dubbio il simbolo dell’omonima festa. Rosse brillanti, foglie ampie e bellissime da vedere, questa tipologia di pianta si presta perfettamente a completare l’arredo e incrementare quell’aria di festa. Spesso chi non ha il pollice verde non presta le dovute attenzioni alla pianta rischiando così di iniziare e deteriorarsi appena dopo Natale, se non durante.

Le Stelle di Natale sono di numerose qualità, differiscono anche per dimensione – spesso sono infatti di diverse ibridazioni – però certamente le cure che richiedono sono le stesse. Quindi per garantire la longevità alla pianta non resta che seguire alcune regole, alcuni principi basilari che concerno l’illuminazione, l’irrigazione e anche le temperature. Insomma, un piccolo vademecum per curare la tua Stella di Natale nel migliore dei modi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Stella di Natale sospesa in aria grazie all’arte giapponese del kokedama

Stella di Natale, i consigli per mantenerla sana

Stella di Natale trasformata in kokedama
Stella di Natale trasformata in kokedami (foto da Pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Cometa di Natale, la Stella di Betlemme sta per arrivare. Come fare per vederla

Con alcuni piccoli accorgimenti la Stella di Natale può durare veramente tanto e tenerla con sé per più festività natalizie. In primis, la temperatura: l’ideale per questa pianta oscilla tra i 12 ed i 22 °C quindi non va lasciata sul balcone nel caso di temperature molto rigide. In questo caso la pianta rischierebbe di congelarsi e perdere le foglie e poi – nelle ipotesi più gravi – potrebbe anche morire.

Per quanto concerne l’illuminazione, una regola che vale un po’ come clausola generale per tutte le piante, ovvero no alla luce diretta del sole e sì, invece ai raggi filtrati da apposite tende o posizionata in modo tale che non subisca la luce diretta. La pianta quotidianamente necessita di almeno 14 ore di buio, quindi dalle 16:00 di sera alle 8:00 del mattino, in tal caso può essere utile anche coprire la pianta con un sacco di iuta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Frutta e verdura, i prodotti stagionali immancabili sulla tavola di Natale

Come terriccio per questa pianta va bene quello universale, per quanto riguarda l’irrigazione al pari di tutte le altre piante è da evitare assolutamente il ristagno dell’acqua. Ed un buon fertilizzante ogni 15 giorni, da sospendere durante il periodo di fioritura che coinciderà con l’inverno. Il segreto per avere un’ottima Stella di Natale sta anche nel saper scegliere bene all’atto di acquisto; foglie dal colore rigoglioso e brillante ed accertarsi che siano assenti gli insetti.