Rimuovi il calcare dal bagno senza detersivi, il trucco green è svelato

Il calcare in bagno, o più generalmente in ogni stanza della casa, è il nemico da dover contrastare. Farlo senza detersivi è possibile, scopriamo come

Bagno (Pixabay)
Bagno (Pixabay)

Eliminare il calcare dai sanitari se fatto periodicamente diventa sempre più semplice e veloce. Pulire il bagno crea un ambiente sicuro e igienizzato, anche se lo facciamo quotidianamente, inevitabilmente si forma il calcare su rubinetti e piastrelle. I detergenti anticalcare sono efficaci, ma nello stesso tempo sono inquinanti per l’ambiente e potrebbero essere dannosi per noi. Per eliminare il calcare l’alternativa è quella di usare prodotti naturali. Questi oltre a restituirci un bagno pulito e splendente sono sicuri per l’ambiente. Una soluzione green per il calcare!

Ti potrebbe interessare anche -> “L’acido citrico: un alleato perfetto per la pulizia della casa, ed è anche green”

Calcare sulle superfici? Rimedi naturali per eliminarlo

Detersivo (Pixabay)
Detersivo (Pixabay)

La doccia che sia plastica o di vetro è la zona che si sporca maggiormente e per prima. Per eliminare il calcare basta creare una miscela con 1 parte di acqua e 2 di aceto bianco, alle quali è possibile aggiungere un’essenza di olio per profumare l’ambiente. Dopo ogni doccia è necessario spruzzare la miscela sulle superfici, lasciarlo agire qualche minuto e poi risciacquare. Se ci sono zone dove il calcare è più resistente, allora lasciarlo agire per 10 minuti per poi strofinare con una spugnetta prima di sciacquare la zona interessata.

Ti potrebbe interessare anche -> “Pulirsi il sedere, sei sicuro di farlo nel modo giusto? Il consiglio degli esperti”

Per eliminare il calcare dai sanitari il rimedio naturale è dato da una crema, realizzata con 2 cucchiai di bicarbonato, qualche goccia di acqua e 1 cucchiaio di aceto. Il prodotto va applicato direttamente sulla spugnetta per poi pulire la zona con il calcare, infine risciacquare. Dai rubinetti e dal soffione della doccia, il calcare può impedire un corretto getto d’acqua, andando ad ostruire i buchi per il passaggio dell’acqua.

Immergere il soffione e/o il rubinetto in una miscela composta da 250 ml di acqua bollente e 150 ml di aceto, lasciandolo in ammollo per circa 4 ore. E’ possibile realizzare anche un pretrattamento con il limone, facendolo agire per almeno 10 minuti, poi, basterà pulire la parte con una spugna imbevuta di bicarbonato e aceto, sciacquare con acqua calda e asciugare.

Il bicarbonato di sodio sarà il nostro alleato green anche per la pulizia del wc. Rivestendo le pareti interne del wc con il prodotto naturale, dovremo poi lasciarlo agire per tutta la notte. Al mattino con il solo aiuto dello scopettone strofinare il prodotto e contemporaneamente tirare lo sciacquone. Nei casi più gravi di incrostazioni da calcare preparare una crema con bicarbonato, aceto caldo e succo di limone e distribuirla sulle pareti del wc, lasciar agire 12 ore e poi rimuovere l’eccesso.

Ti potrebbe interessare anche -> “Cattiva digestione, la nonna viene in soccorso. Un vecchio rimedio ti farà sentire meglio”