Cura le piante con il miele, il rimedio della nonna davvero efficace

Tra i tanti rimedi della nonna, sempre efficaci e da provare, troviamo anche il miele per curare le piante. Ecco come applicarlo nel modo corretto.

Cucchiaio di miele
Cucchiaio di miele (fonte Pixabay)

Il pollice green non è una caratteristica di tutti. Oltre alle conoscenze tecniche, per curare le piante è necessaria anche tanta passione ed impegno, correlati all’applicazione di rimedi e pratiche che garantiscono longevità e benessere ai vostri fiori. Tra gli innumerevoli usi da provare durante il giardinaggio, un rimedio della nonna vede come protagonista il miele.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fitoterapia: le piante più utilizzate per guarire dai malanni stagionali

Prodotto naturale e dolcificante per i vostri piatti, il miele è utilizzato in cucina per preparare cibi gustosi o come fitoterapico per curare gli acciacchi stagionali. La famosa nonna infatti, aveva già diffuso l’utilizzo del miele per combattere mal di gola e sintomi febbrili. Sciolto in acqua calda, té o latte, un cucchiaino di dolcificante cura naturalmente la gola rossa. Ma come applicarlo anche alle vostre piante?

Curare le piante con il miele: come usarlo

Soluzione di miele e latte
Soluzione di miele e latte (fonte chedonna.it – Pinterest)

Se vi state chiedendo se l’uso del miele nel giardinaggio non danneggi le piante fino a marcirle, la risposta è assolutamente no. Al contrario, il dolcificante naturale favorisce il benessere dei fiori e regala lucentezza alle piante. Attenzione ad applicarlo nel modo corretto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fondi di caffè come fertilizzante, quali piante lo preferiscono?

Prendete un cucchiaio abbondante di miele e scioglietelo in 125 ml di latte. Agitate la “pozione magica” fino a che il dolcificante non si sia completamente sciolto. Successivamente, con l’aiuto di una spugnetta, cospargete la soluzione su entrambi i versi delle foglie aiutandovi eventualmente con uno straccio per evitare che le stesse restino appiccicose. Un’applicazione eccessiva può infatti attirare gli insetti se non rimossa prontamente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> “Dallo zucchero al miele” , il nuovo progetto per proteggere gli animali impollinatori

Utile anche per la talea, il ramo tagliato può essere immerso nel miele prima di essere riposto a dimora. Le proprietà del dolcificante fungono da ormoni radicanti e le vostre piante si riprodurranno rigogliose. Se avete notato che le piante presenti in casa o in giardino stanno perdendo la loro bellezza, provate a mettere in pratica il consiglio della nonna e non ve ne pentirete.