Piante e tradizioni del Natale: tutto quello che ancora non sapevi

Festa più attesa dell’anno, il Natale è caratterizzato da piante e tradizioni uniche nel suo genere e che, in realtà, in pochi conoscono davvero.

Albero di Natale
Albero di Natale (fonte Pixabay)

Celebrata in ogni angolo del mondo da chi crede nella nascita di Gesù Bambino, il 25 dicembre è il giorno più atteso dell’anno, da grandi e piccini. Ogni luogo ha i propri usi e costumi ma esistono piante e tradizioni del Natale che lo caratterizzano da sempre e di cui in pochi ne conoscono il significato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Natale e stereotipi, quale personaggio hai ritrovato a tavola con te?

La maggior parte delle piante tendono a fiorire tra la primavera e l’estate. Anche la stagione invernale però è caratterizzata dalla fioritura di piante che caratterizzano poi le festività. Tra queste ricordiamo l’abete, il vischio, il pungitopo, stelle di natale ecc.. Ognuna di esse è legata a miti e leggende oltre a simboli davvero particolari. Ad esempio, vi siete mai chiesti il significato dell’albero, simbolo per eccellenza del Natale?

Piante e tradizioni del Natale: i simboli leggendari

Agrifoglio
Agrifoglio (fonte Pixabay)

Preparato giorni prima e addobbato a festa, l’albero di Natale è il simbolo che da sempre contraddistingue il periodo natalizio. Ma perché si usa? Nell’antica Grecia ed in Egitto, l’albero era legato al simbolo della nascita così come anche nel calendario celtico la lettera che corrisponde al 25 dicembre è l’ailm, la A, indice di un nuovo inizio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> L’albero di Natale è l’icona delle festività. Ma quanto grava sulla bolletta elettrica?

Altra pianta simbolo del Natale è l’agrifoglio, dai frutti rossi caratterizzanti questo periodo dell’anno. Il rosso è sicuramente il colore della festa ma, durante il Medioevo, l’agrifoglio era assimilato al sangue di Cristo ed i suoi aculei alle spine della corona che è stato costretto ad indossare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Natale proibito, scopriamo dove non si può festeggiare

Accanto al rosso, altro colore natalizio è di certo il bianco, simbolo di purezza e spiritualità. Pensare al bianco porta inevitabilmente ai fiori del vischio. La pianta cresce senza radici sull’albero e per i Celti ad esempio, simboleggiava la discesa sulla terra del Dio immortale. Dunque, oggi utilizzate per abbellire la casa durante le festività, ogni pianta ha una sua tradizione e leggenda che la lega al Santo Natale da sempre.