Dimagrisci camminando, ma nel modo giusto. Scopri come

Dimagrire camminando funziona, ed è un esercizio molto piacevole da svolgere. L’importante è farlo nel modo giusto

L'attività fisica è importante a qualsiasi età
L’attività fisica è importante a qualsiasi età (foto da Pixabay)

Mantenersi in forma è molto importante, prendersi cura del proprio corpo, evitando che si accumulino troppi grassi è cruciale per molteplici aspetti. In primo luogo tenere sotto controllo il proprio peso aiuta a regolarizzare la salute del nostro organismo, evitando la comparsa di gravi patologie. In più sostiene il benessere piscologico di ognuno, messo in discussione dai parametri imposti dal vivere sociale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> La Ragazza di Fango: il tesoro dei suggestivi Giardini perduti di Heligan

Tuttavia per chi ha intenzione di dimagrire, esistono molte false credenze diffuse dal web, o da chi non ha competenze scientifiche in merito. L’unica certezza per dimagrire camminando sul serio, è avere tanta tenacia, volontà e spirito di sacrifico. Per chi dispone di queste caratteristiche consigliamo un esercizio fisico, poco faticosa ma costante, ovvero l’arte del camminare.

Vediamo alcuni consigli per fare questo esercizio nel modo corretto

camminare come esercizio fisico (pixabay)
camminare come esercizio fisico (pixabay)

Camminare è facile, accessibile a tutti ed è anche un modo divertente per fare attività fisica in compagnia, magari con il proprio cagnolino. È un esercizio fisico che porta innumerevoli vantaggi a chi lo fa con costanza, almeno tre volte a settimana. In ogni caso va fatta una chiara precisazione: per dimagrire camminando non è sufficiente solo spostarsi a piedi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Lavanda: tutto ciò che c’è da sapere su questa pianta benefica

Per dimagrire camminando bisogna seguire un metodo specifico e rispettare determinati parametri, come del resto in ogni attività fisica. Per far sì che la camminata abbia risultati in termini di dimagrimento è fondamentale che venga fatta con un certo ritmo e con una certa velocità. In tal modo il passo può raggiungere quella frequenza cardiaca compresa tra il 60 e il 70 % della nostra zona di resistenza.

Altra nozione da tenere in considerazione è la postura e il metodo del passo. Quello che vi consigliamo è di appoggiare il piede partendo dal tallone fino alla punta delle dita, mantenere il bacino stabile cosi da contrarre tutti i muscoli del bacino dei glutei e degli addominali. In più le braccia devono muoversi in coordinazione con il passo, cercando di tenere le spalle rilassate per allentare la tensione della cervicale.

Altro aspetto fondamentale è la respirazione. Questa deve essere eseguita mediante il diaframma, cercando di inspirare l’ossigeno con il naso e buttare fuori dalla bocca. Parlando invece di velocita e di ritmo, qui la tecnologia viene in nostro soccorso. Potrete monitorare la vostra andatura mediante le nuove app scaricabili; considerate che l’ideale è di superare i 4,5Km/h.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Test sulla personalità: la prima immagine che noterete vi dirà chi siete

Dunque per avere ottimi risultati dovrete svolgere questa attività fisica almeno trenta minuti al giorno; l’ideale è camminare per quaranta minuti andando progressivamente ad aumentare, ritmo e tempistiche. Infine, cosa fondamentale prima di iniziare la vostra attività fisica è eseguire per almeno 15 minuti tutti gli esercizi di stretching dovuti. Questo vi eviterà fastidiosi problemi muscolari e articolari.