Lavare nel modo giusto le borracce di alluminio. Vediamo qualche consiglio

Lavare nel modo giusto le vostre borracce di alluminio, è una domanda che in molti si pongono. Vediamo come farlo nel modo giusto

pezzo di sapone profumato
pezzo di sapone profumato (fonte Pixabay)

La vasta opera di sensibilizzazione contro l’uso spregiudicato della plastica, portata avanti da molte realtà associative, fra cui Plastic free, ha indotto molte persone a ridimensionare la propria quotidianità. Le nostre abitudini stanno lentamente cambiando, non utilizziamo più bicchieri, cucchiaini o bottiglie di plastica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Giardinaggio per bambini, alcune idee di gioco per avvicinarli alla natura

Questo fenomeno di sensibilizzazione che come obiettivo quello di pedagogizzare la società a ridurre vertiginosamente l’uso della plastica, ha aumentato l’acquisto di borracce di alluminio. Queste sono utile per diverse situazioni; per chi va in ufficio o per chi fa attività fisica. Tuttavia l’uso frequente può generare sporco e odori molto sgradevoli. Ma vediamo insieme come pulirle nel modo giusto.

Lavare frequentemente le borracce per evitare che si accumulino residui di sporco

saponetta
prodotti naturali per pulire casa – Foto da Unsplash

Le borracce di alluminio stanno diventato sempre più popolari, non solo perché molto più resistenti di quelle in plastica, ma soprattutto per la loro capacità di isolamento termico che consente di mantenere bevande fredde o calde più a lungo. In commercio se ne trovano dalle decorazioni più svariate, tanto da rientrare negli oggetti più cool del momento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Animali, quelli che sembrano teneri ma che in realtà sono dei “mostri”

Tuttavia le borracce di alluminio sono un tantino più impegnative da pulire, specie se questa operazione è fatta in modo approssimativo. Ciò potrebbe compromettere il sapore e l’odore della bevanda che conserviamo al suo interno. Inoltre come possono accumularsi dei residui ance sui lati e sul fondo della bottiglia, questo come conseguenza dell’ossidazione.

Questa operazione va eseguita ogni qual volta finiamo di bere qualcosa, questo per evitare che al suo interno possano annidarsi dei batteri. Inoltre la pulizia non deve essere come quella dei materiali in vetro; quindi evitate sostanze aggressive come ad esempio il bicarbonato.

Dunque per pulirla correttamente consigliamo di procurarvi tre elementi: acqua calda, sapone di Marsiglia e uno scovolino. Il procedimento è molto semplice basterà infatti riempire la borraccia con l’acqua calda, tagliare piccoli pezzetti di sapone di Marsiglia da inserire al suo interno, chiudere con il tappo e agitare con vemenza. Infine pulire profondamente utilizzando lo scovolino.

Una volta effettuata questa operazione dovrete risciacquare bene più volte la borraccia e lasciarla sciugare a testa in giù. Se per qualche motivo invece le macchie di sporco e il cattivo odore sono più ostinate del previsto vi consigliamo di ricorrere ad un metodo alternativo. Dunque in caso di macchie persistenti da ossidazione consigliamo di utilizzare delle compresse effervescenti specifiche per borracce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Aria viziata, con la pianta anti-smog si respira meglio. Quale sarà quella giusta?

Si riempie la bottiglia con acqua calda e si inserisce la compressa effervescente lasciandola agire per 30 minuti circa. Abbinate ad una spazzola in alluminio dovrebbe eliminare anche i residui di sporcizia più ostinati.